Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

martedì 13 settembre 2016

Recensione: La distanza tra me e te di Lucrezia Scali


Titolo: La distanza tra me e te
Autrice: Lucrezia Scali
eBook  € 2,99
Cop. rigida  € 9,90

Numero 1 in Italia
Il caso editoriale dell'anno
Autrice del bestseller Te lo dico sottovoce

Sinossi: Isabel abita a Roma: poco socievole, precisa, abitudinaria, programma la sua vita nel dettaglio. Non sopporta le sorprese, non le piace cambiare i suoi piani all’ultimo momento e considera l’imprevisto un vero nemico. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, dove gestisce l’officina del padre. Ama la compagnia degli altri, il rischio e l’avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da una comune passione: i cani. Entrambi ne hanno uno, a cui sono legatissimi. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara, che Isabel e Andreas s’incontrano. O per meglio dire, si scontrano, perché l’impatto non è dei migliori. Quasi per gioco, i due prendono a scriversi su Facebook. Brevi messaggi conditi da ironia e frecciatine. Sarebbe tutto perfetto, se Isabel non fosse sposata e Andreas fidanzato...



... Da cuore a cuore: questa è la distanza tra me e te ...


E bene si, in questa semplice frase è racchiuso l'intero romanzo. Una storia d'amore impossibile, nata tra le pagine di un social. Isabel, donna sposata, con la sua vita perfetta, un marito che non le fa mancare niente ma che la trascura causa il troppo lavoro, condivide la sua caso con Frida un bellissimo Australian Shepherd. Andreas, meccanico, "donnaiolo", convive con  Regina la sua attuale compagna e Ulisse il suo fedele amico a 4 zampe, entrambi con una passione, quella per i Cani e per le Agility Dog. Tutto ha inizio ad una di queste gare dell'agility...


  ...Qualcosa di pesante mi urtò e per poco non caddi a terra. mi aggrappai a una sedia per non finire con la faccia sull'erba. << Ma che modi >>, sbraitai tirandomi su e massaggiandomi la coscia. avevo messo male il piede e un dolore improvviso si era propagato fino al fianco...

...Un colpo di tosse richiamò la mia attenzione. Solo in quell'istante mi accorsi della persona che avevo di fronte e che avevo ignorato per tutto il tempo...

Isabel incontra Andreas o meglio si scontra con lui in una di queste gare di Agility Dog. un incontro un po brusco ma per entrambi mozzafiato, tanto è vero che finita la gara è visto l'incongruenze tra loro, Andreas decide di cercarla su Facebook..

...Ciao Isabel! Dovevo cercare una scusa plausibile per scriverti a quest'ora. mi Dispiace per quello che è successo, ma non è colpa di nessuno, sono incidenti di percorso. Mi auguro di incontrarti presto in un 'altra occasione, Buonanotte
Andreas
Ps: Ulisse ha fatto del suo meglio per strapparti un sorriso, ci è riuscito?...

Questo messaggio era riferito al piccolo incidente che aveva visto protagonista la nostra bella Isabel, alla gara, infatti a quasi alla fine del percorso inciampa sbadatamente sui lacci delle sue scarpe e cade, finendo così a terra e squalificata dalla gara. Esso sarà l'inizio di un avventura che si trasformerà in amicizia, in amore e poi in delusione, ma che alla fine ti lascia un punto interrogativo grande quanto una casa.

... E poi arrivi tu. Bussi alla mia porta e mi chiedi il permesso di accomodarti dentro la mia vita. Non ti stavo aspettando, ma non stare li... Entra pure. Per quanto tempo hai intenzione di fermarti?...

Ma i protagonisti di questa storia non sono solo Isabel e Andreas, anche Frida e Ulisse hanno un ruolo importante nella storia, oltre ad essere i loro migliori amici sono gli artefici di tutto, Come? Be sta a voi scoprirlo leggendo il romanzo.

...L'amore è come un animale selvatico, fa rumore, striscia, graffia, morde, scappa. Lo devi trattare con dolcezza, si deve fidare di te....

Ammetto che il finale mi ha spiazzata la storia è carina, coinvolgente, umoristica, ironica e anche molto romantica. Conosco L'autrice da tanto grazie anche al suo bellissimo blog Il Libro Che Pulsa ma La Distanza Tra Me e Te e il primo romanzo che leggo dell'autrice, nonostante abbia  in wish list Te lo dico Sotto Voce e finale a parte mi è piaciuto. Gia conoscevo il suo stile visto gli articoli ben curati pubblicati sul suo blog personale ma leggere una sua opera è un pò diverso. Lucrezia ha uno stile fresco, giovanile e mai volgare, una pagina tira l'altra e in certe occasioni le risate escono spontanee "non solo quelle" leggendo tra le pagine i messaggi che si scambiano i due protagonisti, per non parlare delle facce buffe di Frida è Ulisse. La cosa che mi ha veramente spiazzata e stato il finale, un finale che da una parte mi aspetti ma dall'altra no, e poi ti lascia con mille interrogativi, pensate che sono arrivata a chiedere spiegazioni alla scrittrice se ci sara un seguito o meno ma niente non ha voluto anticiparmi nulla, perchè sono seria ci sono rimasta no male ma malissimo, arrivi alla fine e del capitolo 31 giri la pagina sperando di trovare qualcosina in più e cosa ti trovi  la scritta RINGRAZIAMENTI in caratteri cubitali che si prende gioco di te, no non esiste io voglio un seguito e lo voglio adessoo, se non ci sara un seguito voglio un capito extra uno spin-off QUALCOSAA cavolo, voglio il vissero per sempre felici e contenti; non può finire in quel modo non lo accetto UFFA, ok, il finale aperto ci può stare, ma non quel finale; cmq chiudiamo la parentesi Finale perchè altrimenti arriverei a fare non un poema, non una recensione ma un Libricidio perciò aggiungo un ultima cosa e vi prometto che sparirò dalla circolazione" almeno per il momento" :D la storia come vi dicevo prima mi è piaciuta e mi ha entusiasmata, in alcune situazione mi sono rivista in quei messaggi, daltronde non penso di essere stata l'unica, e finale a parte e una bella storia d'amore va sul classico ma affronta anche temi attuali l'amore che nasce sui social, io amo questo genere di storie perche a volte nel 50% dei casi è possibile in questo tipo di situazioni trovare veramenteil vero amore, quell'amore che tutti cercano ma che a volte ci pongono davanti delle scelte, scelte che ci fanno soffrire, ma che ci portano a delle verità, verità nascoste anche a noi stesse...

...Mi guadagnerò il mio lieto fine. Lotterò per non essere come uno di questi graffiti sulle pareti, logorato dal passare degli anni  e dalle interperie...

 1/2 "quasi 4"

Si ringrazia la casa editrice per la copia del libro

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...