Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

martedì 9 agosto 2016

L'inverno del pesco in fiore di Marco Milani (Recensione)

TITOLO: L'inverno del pesco in fiore
AUTORE: Marco Milani
EDIZIONI: Piemme Edizioni
PAGINE: 468
PREZZO: 20,00

TRAMA: 1900, Pechino. La fotografia che stringe tra le mani è tutto ciò che lo lega alla sua vita precedente, tutto ciò per cui vale la pena lottare in quel momento, circondato, insieme alle altre truppe europee, dai Boxer cinesi in rivolta. È la fotografia della sua famiglia, che lo ritrae insieme agli altri componenti attorno al patriarca, Filiberto Bondoli. 

Al suo ritorno dal fronte, a Ernesto, spetterà l’eredità, ma prima di poter essere degno di tale ruolo deve diventare un uomo, secondo il nonno. E nulla più della guerra può assolvere  a quel compito. Ma Ernesto non torna dalla Cina, l’unica cosa di lui che rivedrà l’Italia sarà quella fotografia che l’ha rasserenato nelle interminabili notti cinesi, insonne per l’ansia e la paura di morire. 
È il suo compagno Mario a riportare la fotografia a casa Bondoli. Un po’ per il legame che nei mesi di guerra ha instaurato con quel giovane gentile e un po’ per un volto del ritratto di famiglia, una donna che si è impossessata dei suoi sogni e che vuole rivedere. Al suo arrivo a Ladispoli, Mario troverà in parte ciò che cerca da sempre, una famiglia, radici forti, una casa le cui fondamenta risalgono al passato e che nulla può far crollare. Una donna da amare, anche se solo da lontano, per tutta la vita. Ma troverà anche segreti celati e difesi col sangue e capirà che la fotografia da cui tutto è cominciato nasconde un universo intero. 

Un romanzo sui legami che tracciano solchi profondi nelle nostre vene fino a diventare parte di noi, una saga familiare, potente e delicata, che copre tutto il Secolo breve della storia italiana.


Il romanzo di Marco è di genere storico, narra di una storia di vita vera, perché anche se i personaggi e le loro vicende sono inventati, di sicuro i fatti storici sono reali, anche la storia in sé, quella di due giovani in guerra con il ricordo della famiglia che li attende a casa. Scene che si sono raccontate per ogni guerra che la nostra umanità ha dovuto affrontare e che purtroppo ancora oggi affronta.

Due ragazzi, Mario ed Ernesto, amici legati da un unico desiderio, sopravvivere in quella terra straniera e tornare a casa per poter vivere una vita e costruirsi un futuro. Quel futuro che per Ernesto non ci sarà, perché morirà in guerra, sarà dunque compito di Mario una volta tornato a casa comunicare alla sua famiglia del triste accaduto, quella famiglia che ormai il ragazzo conosce grazie ai racconti di Ernesto e a una foto che lui portava con sé, quella foto che diventa il simbolo della loro speranza.

La scrittura di Marco è fluida e ricca di dettagli. E' in grado di narrare una storia importante senza però annoiare il lettore.

Una storia triste e angosciante che però spalanca il cuore ed emoziona. 

L'inverno del pesco in fiore è una storia come tanti di noi credo abbiano sentito narrare dai propri nonni e della loro esperienza in guerra, forse anche per questo è molto toccante.

Una storia che parla di unione, speranza, amore e dolore, di valori e di sentimenti.

Marco è un autore da leggere perché sa emozionare con le sue parole e le sue storie sembra di viverle in prima persona che tireranno fuori ogni vostra emozione.

Ringrazio di cuore la casa editrice per avermi permesso di leggere questo stupendo romanzo.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...