giovedì 4 febbraio 2016

Un Giorno ci Incontriamo di Paola Zannoner (Recensione)

Autore: Paola Zannoner
Titolo: Un Giorno ci Incontriamo
Editore: Mondadori Electra
Colana ElectraYoung
Pagine 156
Prezzo: 14,90 €
Isbn: 9788891803917
In libreria: 22 settembre 2015

Sara frequenta la scuola alberghiera, vive in un piccolo centro e ama i social network. Come molti suoi coetanei, affida alla rete le speranze, i sogni, ma anche le proprie insicurezze relazionali. Nonostante le webcam e skype diano agli amici una parvenza di realtà, "un giorno ci incontriamo" è il leitmotiv dei rapporti a distanza, che Sara fatica a concretizzare. Sulla fanpage di un romanzo fantasy che sta leggendo, Sara chatta con chi condivide quella stessa passione. È così che conosce Ivan. "Ci parliamo sempre, ormai ci conosciamo benissimo, e siamo innamorati!", racconta entusiasta ai genitori esterrefatti. L'amore online rimane a lungo un amore virtuale. Finché un giorno qualcosa cambia. Una storia che rivela anche i lati oscuri dei social - i finti profili personali, il timore di adescamenti - ma che regala ai lettori un finale romantico. 

L'autore: Paola Zannoner vive a Firenze. Scrittrice, blogger, consulente bibliotecaria, è una delle scrittrici italiane più amate dai ragazzi. Ha all’attivo più di venti romanzi, oltre a racconti, serie per bambini, testi educativi e guide per insegnanti. Tra i suoi bestseller: Voglio fare la scrittrice, La linea del traguardo (premio Bancarellino), La settima strega e la serie La banda delle ragazzine. Tra i più recenti, Zorro nella neve (finalista al Bancarellino 2015). Paola incontra spesso i suoi lettori nelle scuole e nelle biblioteche, e tiene conferenze sulla lettura. Ha un blog, paolazannoner.wordpress.com, e la pagina facebook.com/paola.zannoner.


Buonasera in tutti, finalmente riesco a pubblicare la recensione per la Challenge del mese di gennaio "un giorno ci incontriamo" di Paola Zannoner.

Ciò che mi spinse a richiedere questo romanzo alla CE, che ringrazio per il gradito omaggio, fu il tema principale tratto al suo interno; i così tanto amati Social Network, e chi più di me apprezza l'argomento :-D?

I protagonisti principali sono Ivan e Sara, entrambi quindicenni, con la passione per la lettura, in particolar modo per la saga dell'ultramondo della scrittrice Melanie K. Foggland. I due si conoscono sul forum "Amici di Trotula" dove scambiano pareri sul libro in questione.
Tra una chiacchiera e l'altra arrivano ad innamorarsi, per poi alla fine incontrarsi. Ma prima che ciò accada, ci saranno un susseguirsi di eventi che porteranno Ivan e Sara a dubitare dell'esistenza di uno e dell'altro.

"Sara si sofferma qualche istante a riflettere, mentre gli altri stanno andando avanti nella chat. Ivan è appena arrivato nel gruppo e non si è fatto scrupoli a dire dove abita. Lei dove vive non lo dice, quasi nessuno lo fa, è una forma di protezione, e se lo chiedesse ad Aretha anche lei abbaierebbe, sicura: non mettere l'indirizzo, nemmeno la città! Incuriosita, va a leggere il profilo di Ivan: 15 anni, scuola superiore, una foto con un tizio con un berretto che lo nasconde per metà, un manifesto di un gruppo musicale che lei non conosce e che ha quel simbolo strambo, una specie di mezzaluna con le code, sembra una cosa egiziana. Per il resto, poca roba scritta. Come mai non hai messo nemmeno una foto degli scrittori che dice di aver incontrato? Ho l'autografo sui libri, lei di sicuro lo passerebbe nel suo profilo! Non è che magari Ivan mente?"

Il romanzo in se é carino anche se a tratti un po' noioso è un tantino ripetitivo, però ho apprezzato molto gli spezzoni sui capitoli riguardanti Trotula. Questi intermezzi hanno fatto sì che il momento di noia si spezzasse rendendo il lettore partecipe della lettura che stavano intraprendendo Sara e Ivan. Come dicevo inizialmente il romanzo della Zannoner, tocca un tema che oggi coinvolge molti ragazzi e preoccupa altrettanti genitori, quello di un progressivo allontanamento dei rapporti reali da parte di coloro che affidano alla rete le speranze, i sogni, ma anche le proprie incertezze, e le difficoltà nelle relazioni reali.

Una storia d'amore che ha trovato il lieto fine, ma nella vita reale non si sa mai chi si nasconde dall'altra parte dello schermo. Un romanzo che ci invita a riflettere su ciò che ci circonda e ad apprezzare le piccole, grandi cose che la vita reale ci riserva, per quanto dura sia.


1 commento:

  1. Ho messo questo libro nella lista libri da leggere: http://robbyroby.blogspot.it/2016/02/libro-da-leggere-2.html
    Ciao e buona settimana.

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...