lunedì 5 agosto 2013

Indio di Lucilla Leone (Recensione)

Pagine: 175
Prezzo: 13,00 euro
Casa editrice: R.E.I.


Trama: 2012. Baia di Hundson.
Allyson Gordon è una giovane ragazza di diciannove anni che vive a Churchill, un freddo e misterioso paesino di appena tremila abitanti nel Nord del Canada.

Quando, in circostanze del tutto misteriose, conoscerà un giovane ragazzo indiano di nome Adahy e il suo amico Sewati, la sua vita cambierà inesorabilmente. Ben presto Allyson capirà il legame antico che unisce Adahy alla sua famiglia, scoprendo la verità sulle morti premature dei suoi antenati e di suo padre.

Con l'aiuto dell'amico indiano Sewati dovrà cercare di salvare se stessa dalla medesima fine...





Allyson conosce Adahy in una giornata come tante, mentre accompagna i turisti in una delle solite escursioni. Una giornata iniziata come tutte le altre, ma da quel giorno tutto cambierà.

Salvare il giovane pellerossa per lei non è un caso, la strega Pauwau l'ha voluta e per uno scopo solo, la vendetta. In questa avventura Allyson scoprirà verità che la distruggeranno emotivamente, una maledizione pende sulle teste degli eredi della famiglia Gordon.

Pauwau, un'abile strega, tenterà di ucciderla in ogni occasione senza, per fortuna avere alcun successo e toccherà a Sewati il bellissimo mezzo pellerossa, amico di Adahy ad aiutarla.

Una storia quella di Indio piena d'amore e mistero, d'odio e anche di tristezza in alcuni momenti.

Bellissima storia che Lucilla ha saputo creare alla perfezione per incantare il lettore, ed è proprio nei capitoli finali dove tutto si svolge e tutto si scopre, capitoli che si leggono in un soffio. Innamorarsi di Sewati è praticamente scontato. Forte e premuroso rischierebbe la propria vita per Allyson e se aggiungiamo che, oltre a essere dolce è anche bello, direi che è praticamente impossibile non rimanerne affascinate.

Ho sperato davvero che tra loro potesse nascere l'amore e che per loro potesse esserci il lieto fine. Una storia ben raccontata creando il giusto mistero che suscita interesse. Le descrizioni dei luoghi e dei personaggi sono fluide senza perdersi nei minimi particolari, ma comunque ben dettagliate.

Il finale non è per nulla scontato ma è sperato. Sono rimasta davvero ammaliata dalla storia di Lucilla e dai suoi personaggi.



1 commento:

  1. Grazie di cuore cara Ilaria, felice che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...