giovedì 18 ottobre 2012

Fantasy Author #5

Mio Caro Diario oggi voglio parlarti di Stephenie Meyer, scrittrice molto amata dalle ragazzine per la Saga Twilight

Stephenie Meyer
Stephenie Meyer nasce ad Hartford in Connecticut nel 1973 da Steve e Candy Morgan. Ha una famiglia molto numerosa: due sorelle, Emily e Heidi e tre fratelli Jacob, Paul e Seth. All'età di quattro anni si trasferisce a Phoenix, in Arizona dove vive, tuttora con i suoi figli e suo marito. Stephenie, di religione mormone, frequenta la Brigham Young University a Provo, nello Utah, dove ottiene una laurea in letteratura inglese. Incontra lì il marito Christian, soprannominato Pancho, in Arizona e si sposa nel 1994. Ora vivono in Arizona insieme ai tre figli: Gabe, Seth ed Eli. Pubblica tra il 2005 e il 2008 la Saga di Twilight, un ciclo di romanzi di genere fantasy, avventura, romantico che tratta le avventure di Isabella Swan, un'adolescente che si trasferisce da Phoenix a Forks nello stato di Washington e si innamora di un vampiro chiamato Edward Cullen. La Saga è composta da 4 romanzi:
  •     Twilight pubblicato il 5 ottobre 2005 negli Stati Uniti e a giugno 2006 in Italia. La scrittrice sostiene che l’idea per la trama del libro le è venuta in sogno, il 2 giugno 2003. La trascrizione del sogno è ora il Capitolo 13 del libro.
  •     New Moon, pubblicato il 6 settembre 2006 negli Stati Uniti e il 27 aprile 2007 in Italia.
  •     Eclipse, pubblicato il 7 agosto 2007 negli Stati Uniti e il 16 novembre 2007 in Italia.
  •     Breaking Dawn, pubblicato il 2 agosto 2008 negli Stati Uniti ed il 30 ottobre in Italia.
Nel 2007 negli Stati Uniti viene pubblicata la raccolta Prom Nights from Hell, Raccolta di storie di brutte notti del ballo studentesco con effetti sovrannaturali, la quale contiene una breve storia di Stephenie Meyer. Le altre autrici che hanno contribuito a questo progetto sono Meg Cabot, Kim Harrison, Michele Jaffe e Lauren Myracle. Nell' aprile del 2009 la raccolta viene pubblicata in Italia con il nome Danze dall'inferno.A  Marzo del 2010 Stephenie Meyer dichiara sul suo sito ufficiale che il 5 giugno dello stesso anno uscirà negli Stati Uniti una novella riguardante la Saga di Twilight intitolata The Short Second Life of Bree Tanner. In precedenza aveva pianificato di inserire la storia di Bree nella guida ufficiale della Saga, ma con sua sorpresa la storia era diventata di circa 200 pagine e quindi troppo lunga per essere inserita nella guida ufficiale della Saga di Twilight. In Italia è stata pubblicata l'8 giugno 2010 da Fazi Editore nella collana "Lain" con il titolo La breve seconda vita di Bree Tanner. Serie di The Host. Nel 2008 la Meyer pubblica L'ospite (The Host in lingua originale) il suo primo romanzo completo a non avere per protagonisti i personaggi della saga di Twilight. Il libro, che ha esordito al numero 1 nella classifica dei best seller stilata dal New York Times ed è rimasta in tale lista per 26 settimane, narra le avventure di Wanda, un'anima inserita all'interno del corpo mortale di Melanie da una razza aliena che mira a possedere completamente la razza umana in modo da cessarne l'indole ostile e bellicosa. È stato già annunciato dalla scrittrice che il sequel, già quasi terminato, si intitolerà The Soul, mentre un eventuale terzo libro ancora da scrivere potrebbe intitolarsi The Seeker. La Meyer ha acquisito un enorme numero di fan grazie ai suoi romanzi incentrati sull’amore tra Isabella Swan ed il vampiro Edward Cullen. I romanzi sono ambientati nella piccola cittadina di Forks, nella Penisola di Olympia, stato di Washington. Grazie a questo e agli omonimi film, la città di Forks ha ricevuto un’insolita attenzione. Sono apparsi numerosi fansite con lo scopo di condividere tra i fan l'entusiasmo per Edward e Bella, e per il mondo di vampiri "moderni" creati dalla Meyer. Essa inoltre dice di non poter scrivere senza ascoltare la musica e che le sue fonti di ispirazione sono i principalmente i Muse (di cui compaiono parecchie citazioni) seguiti da Linkin Park, My Chemical Romance, Coldplay e molti altri. Per contro sono nati spontaneamente molti siti internet e gruppi su social network che attaccano duramente l'autrice criticando una inconsistenza letteraria dell'opera, specie se paragonate ad altre opere rivolte allo stesso pubblico giovanile come le saghe di Harry Potter o il Ciclo dell'Eredità. Su questo tema si è espresso duramente lo scrittore Stephen King affermando che "Sia la Rowling che la Meyer parlano direttamente ai giovani. La vera differenza è che la Rowling è bravissima, mentre la Meyer non è tanto brava. È chiaro che lei sta scrivendo ad una nuova generazione di ragazze e si trova in una botte di ferro trattando argomenti come sesso e amore in quei libri". Alcune delle critiche più pesanti vengono dai movimenti femministi che considerano la Meyer una scrittrice sessista, secondo queste critiche Bella non rappresenta altro che lo stereotipo arcaico e superato della damigella in pericolo, ovvero una ragazza completamente incapace di risolvere i propri problemi e più in generale di fare qualsiasi cosa in assenza di una guida (Edward) che l'aiuti. La Meyer si è difesa da queste critiche sostenendo che sono infondate, in quanto i libri sono incentrati sulle scelte della protagonista e la sua fragilità da damigella è spiegabile in quanto è una giovane ragazza alle prese con un mondo nuovo.

Intervista




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...