sabato 4 novembre 2017

Numb Nicolas di Diego Ferra (Recensione)

Salve Entucci !!!!
senza riflettere alle parole che ho scritto, ho deciso di pubblicare questa recensione, l'ho fatto di pancia. Un libro che è stato un gran bel pugno nello stomaco, che mi ha lasciato tanto... che mi ha fatto pensare tanto.

NUMB 2 - NICOLAS
DIEGO FERRA
Pagine: 276 
Euro 16,90
Uscita: 10 ottobre 2017
Il Mio Voto ★★★★★
«E lo sento, lo sento il cuore che mi disobbedisce.»

Le bugie sembrano potersi nascondere bene, eppure trovano sempre un modo per tornare a galla. Lo sa bene Anna. Ora che, stretta nel suo cappotto, cammina tra gli olmi ricoperti di neve a Cambridge, mentre le acque del Cam riflettono, immobili, una luce innaturale. Ma è una Cambridge diversa da quella del suo arrivo, adesso che Nicolas non corre più nelle sue strade trafficate.

L'unica cosa che le è rimasta di lui, ormai, è un pugno di fogli: sono i disegni che un tempo aveva trovato sparsi nella stanza di Nicolas, gli stessi in cui aveva riconosciuto il proprio volto nei tratti a matita. Anna li stringe tra le mani e aspetta. Aspetta che Nicolas passi a riprendersi tutti i loro momenti insieme. Aspetta che torni a casa. Da lei. E quando Nicolas deciderà finalmente di tornare, si accorgerà che, per quanto distacco abbia provato a mettere tra sé e il dolore, non è stato sufficiente. Perché il dolore è ancora lì, sulla sua pelle, insieme alle persone che ha lasciato: suo fratello, Richard, in cerca di riscatto; Anna, che non ha mai smesso di pensare a lui; Carol, pronta a dimostrargli che ci si rialza sempre dalle cadute più dolorose. Arriva in libreria, in una nuova, inedita versione, il secondo e intenso capitolo della serie che ha conquistato oltre 1 milione e 300 mila lettrici online e vinto i Wattys, il concorso annuale che premia le storie migliori e più seguite di Wattpad. Ancora ai vertici delle classifiche della piattaforma, "Numb-Nicolas" è un viaggio unico dentro ai sentimenti e alla voglia di felicità.

 

Promesse sussurrate solo con la bocca, non sentite col cuore, non ti lascerò… ma Nicolas è già lontano, ferito, dalla donna che credeva di aver letto, da quegli occhi che lo avevano letto, da quell’anima che l’aveva denudato.
E poi sei la mia paura. La più grande. La necessità di averti senza averti mai abbastanza. Sei le lacrime versate, le insicurezze affiorate. Sei quell’amore che non penso di meritare. Sei il mio sbagliare per non annegare. […] per questo ho tenuto la mia bugia dentro al cuore. Per paura. Te ne saresti andato comunque, vero?
Meglio una brutta bugia che una bella verità… sante parole, un’omissione che ad Anna è costata cara, Nic, il suo Nic, tradito nel profondo, ora lontano chilometri. I giorni trascorrono lenti, il mondo attorno non ha più alcun senso, solo rabbia, con se stessa e con Ric, la mente ritorna più volte a quel bacio che le ha rubato, a quell’omissione che Nic non ha ascoltato dalle sue labbra, il tormento nel cuore di lei per non sapere dove sia, la delusione nel cuore di lui.

L’Italia, il rifugio in cui si è rinchiuso Nicolas, Nina, Rachele il padre… persone così estranee ma così vicine in un momento di stasi della sua vita. Cambridge:  Richard da ben novantaquattro giorni ha deciso di cambiare vita, la lontananza del fratello, conseguenza del suo essere se stesso, gli ha scosso l’esistenza, lo ha messo davanti ad una scelta, il cambiamento, Carol accanto a lui, a sostenerlo anche se in cuor suo aveva sperato di poter finalmente urlare i sentimenti  che da sempre prova per l’amico di una vita, l’uomo col quale condivide il palco.
Lasciarsi andare, quanti modi ci sono per farlo? Io ne conosco solo uno.
Mi lascio andare a chi si guadagna la mia fiducia incondizionata. Mi lascio andare a chi merita tutte le mie parti nascoste.
Nicolas, pur sapendo di non essere pronto rientra a Cambridge, ad attenderlo la sua Ducati, il Cam, il turbinio dei suoi pensieri, le paure, le incertezze, il suo mondo.

Un romanzo maturo, la cui storia di fondo lascia spazio all’anima, non dei protagonisti bensì dei lettori i quali si troveranno a fare i conti con il proprio IO, le proprie paure, le proprie incertezze, ciascuno di noi riconoscerà la propria Ducati, il proprio Cam, ma soprattutto riconoscerà se stesso.

“Il tuo essere forte non rende forte anche gli altri. Non tutti sanno stare vicini a se stessi come fai tu.”

Si ringrazia la casa editrice per la copia del romanzo

3 commenti:

  1. Ciao Elija ❤
    Complimenti per la tua recensione, mi è piaciuta davvero tanto. ❤
    Le emozioni che hai provato durante questa lettura, le hai trasmesse tutte in questo articolo. ❤
    Devo recuperare questo libro al più presto, voglio conoscere le storie di ogni singolo protagonista, e vivere con loro le mille emozioni che proveranno durante il corso della loro vita. ❤
    Belli gli estratti che hai scelto. ❤

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Elysa sono davvero contenta di essere riuscita a trasmetterti le mie sensazioni, a fine mese uscirà il terzo libro della trilogia, ne vale davvero la pena! Se li leggi ripassa da qui e lasciaci le tue impressioni! :)

    RispondiElimina
  3. Grazie mille Elysa sono davvero contenta di essere riuscita a trasmetterti le mie sensazioni, a fine mese uscirà il terzo libro della trilogia, ne vale davvero la pena! Se li leggi ripassa da qui e lasciaci le tue impressioni! :)

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...