sabato 11 ottobre 2014

Il Bosco Dei Cuori Addormentati di Esther Sanz (Recensione)

Titolo: Il Bosco dei Cuori Addormentati
Autrice: Esther Sanz
Editore: Piemme
Pagine: 286
Prezzo:€ 16,00

Trama: Clara ha appena compiuto diciassette anni e la sua vita è a pezzi. Non ha mai conosciuto suo padre, sua madre si è suicidata e due mesi dopo è morta anche la nonna che l’ha cresciuta. L’assistente sociale decide di affidarla all’unico parente, zio Alvaro, che vive in un minuscolo paesino in montagna, isolato dal mondo. Victor, giovane studente di veterinaria, la prende sotto la propria ala protettiva e sembra che la vita della ragazza possa trovare un po’ di serenità. Ma un giorno Clara si ritrova in una parte del bosco dove nessuno dovrebbe andare, secondo le leggende che circolano in paese, e dove incontra Rio, un ragazzo bellissimo…
È un immortale, un angelo che da oltre cinquecento anni custodisce il segreto del bosco: la fonte della giovinezza. La ragazza si innamora perdutamente del giovane immortale e all’improvviso tutti i nodi vengono al pettine: Victor si rivela per quello che è, un demone che si occupava di Clara solo per tenerla sotto controllo e capire quanto e cosa sapesse.

Con l’aiuto di Rio, Clara lo sconfiggerà, ma dopo un dolcissimo incontro d’amore i due ragazzi, disperati, si rendono conto che l’angelo non può sottrarsi al proprio compito né rinunciare alla propria immortalità e sono costretti a separarsi…



Buona sera entucci ebbene si ho appena finito di leggere il bosco dei cuori addormentati e non vedevo l'ora di condividere con voi la mia opinione su questo libro aime snobbato da parecchie mie colleghe blogger. C'è dire che oltre ad essere un romanzo a mio parere fantastico, mi ha catturato il modo in cui la scrittrice espone la storia di questa diciassettenne di nome Clara. 

... La mia vita è come uno di quei film dell'orrore in cui tutti i protagonisti muoiono, uno dopo l'altro, e tu sai che presto arriverà la tua ora ...

Questa ragazza rimasta sola dopo il suicidio della madre e la morte della nonna si ritrova col suo unico tutore lo zio Alvaro un uomo scontroso ma con un gran cuore, che abita in un piccolo paesino di montagna di nome Colmenar, ereditando la Dehesa la vecchia casa di famiglia, la quale al suo interno custodisce un segreto di famiglia, ma a rendere la casa  ancor piu misteriosa e anche il bosco che la circonda, molte leggende girano intorno alla foresta ma la piu veritiera sara quella di Rodrigoalbar e del suo esilarante segreto. 

... La Dehesa si trasformo nell'anticamera della mia fine; un bel posto in cui aspettare il mio turno ...

Quando Clara si trasferisce in questa grande casa situata tra i boschi stregati di Colmenar, inizia la sua avventura solitaria, essa si ritroverà a fare i conti con strane apparizioni, oggetti spostati, aiuti che sembrano piovere da cielo e anche con un ragazzo di nome Victor la quale inizialmente prende una cotta, ma poi quando incontra un misterioso ragazzo che la salva dalla morte le cose cambiano e la curiosità di scoprire chi è ti porta a divorare le pagine una dietro l'altra. 

... Lo capi quando vidi il suo riflesso nella finestra del vecchio torrione. Era il viso di un fantasma , o forse della morte stessa ...  E allora nel cielo si fece largo una pallida luce .... Capii che era arrivata la mia ora; Che si trattava della luce infondo al tunnel e che quella figura non era altro che il mio angelo che veniva ad accompagnarmi nel mondo dei morti. Sorrisi e stesi il braccio libero. L'angelo mi prese la mano e io mi arresi completamente alla sua volontà...

Il libro come dicevo all'inizio e veramente coinvolgente il susseguirsi degli eventi, i segreti che vengono svelati a poco a poco e la verità che viene celata dietro la leggenda di Rodrigoalbar sono tutti punti primari che rendono questo libro fantastico e unico nel suo genere. Ammetto di essere rimasta un pò male per il finale un po scontato ma d'altronde dopo quello che è successo c'era da aspettarselo. Sono molto curiosa di scoprire come si evolverà la storia nei prossimi volumi e scoprire come andrà a finire questa storia. 

Lo stile della scrittrice è molto morbido e scorrevole la storia e raccontata dal punto di vista di Clara e ogni tanto capita di perdersi nei sui modi di scelta, ma in fondo da una ragazzina di diciassette anni, orfana, in preda ad una situazione un po particolare, in piena crisi depressiva e con uno zio che non gli e ne frega nulla della nipote c'e da aspettarselo. 


Si Ringrazia La Casa Editrice Per La Copia Del Libro

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...