mercoledì 11 settembre 2013

Serena M. Barbacetto, My Little Lady (Recensione)

Titolo: My Little Lady
Pagine: 20
Casa Editrice: La Mela Avvelenata

Trama: Detroit, 1936: una tecnologia abbandonata e il grande so-gno di un uomo avrebbero potuto disinnescare lo scoppio del-la Seconda Guerra Mondiale?



My Little Lady è il racconto più arduo della raccolta "Sine Tempore" che ho letto fino ad ora.

Ma nonostante questo l'ho trovato molto singolare, eccezionale, curato e anche sofisticato.

Anche in questo racconto ho trovato il mio mezzo preferito di scrittura: il diario.

E attraverso questo, veniamo catapultati in una realtà che profuma di fantascienza e che mette a confronto il passato ed il presente, l'uomo e le macchine. I contenuti storici sono usati in modo ammirevole.

La bravissima scrittrice ha utilizzato personaggi importanti che hanno cambiato l'America e il mondo.

La fantasia di Serena ha fatto si che questo racconto, risultasse ben scritto e ben ponderato.

1 commento:

  1. Grazie mille per la recensione! Mi ci sono imbattuta soltanto adesso, e mi ha fatto molto piacere leggerla.
    Questo è l'indirizzo del mio blog, tramite il quale è possibile reperire tutte le mie pubblicazioni e informarsi al riguardo: http://www.serenamariabarbacetto.wordpress.com

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...