lunedì 10 aprile 2017

"Il profumo della buccia d'arancia" di Veronica Consolo (Recensione)

Buongiorno Entucci e buon lunedì... per quanto il lunedì possa essere buono. Vi scrivo sommersa da fazzolettini, coperte e pastiglie per la gola, perché il raffreddore ha deciso di tornare a farmi compagnia.

E per distrarmi e anche perché ho finito proprio l'altra sera questo libro, vi posto una recensione. L'autrice, Veronica Consolo, mi ha contattata via mail per propormi di leggere il suo libro "Il profumo della buccia d'arancia".

Titolo: Il profumo della buccia d'arancia
Autore: Veronica Consolo
Editore: Lettere Animate
Genere: Romanzo
Pagine: 265
Prezzo: 14.00€
Ebook: Amazon

Sinossi: Teresa sa cosa è importante nella sua vita: il lavoro, il lavoro e... ancora il lavoro.Ma quando tutto il suo mondo sembra crollare, grazie a uno zio eccentrico e a un “Ragazzino” impertinente, troverà l’occasione di riscoprire qualcosa che aveva dimenticato: quanto può essere bella la vita, piena di colori, sapori e odori che non era in grado di avvertire. Ma sono sufficienti soli tre mesi per spingere una persona a rivalutare la propria intera esistenza?Scopritelo insieme alla caparbia protagonista del romanzo e lasciatevi stupire dalla forza dirompente dell’amore in tutte le sue forme.



Sono l'unica che si lascia trasportare dalle sensazioni anche solo dal titolo di un libro? Mi succede sempre e anche in questo caso è capitato.

"Il profumo della buccia d'arancia"... subito ho come percepito il profumo vero e proprio. Per me il profumo dell'arancia significa allegria, gioia, libertà, spensieratezza... e le stesse sensazioni me le ha trasmesse anche la copertina.

A primo impatto può sembrare banale forse, ma a me ha colpito molto proprio per l'allegria che trasmette. E' stata una lettura molto piacevole, scorrevole, senza intoppi che possano in qualche modo confondere il lettore e farlo tornare indietro nella lettura,

E' un romanzo che fa riflettere, che manda tanti messaggi positivi e quando una storia fa questo, allora merita davvero di essere letta e vissuta fino all'ultima pagina.

Tramite Teresa, che è la voce narrante di questa storia, Veronica riesce a dimostrare quanto a volte viviamo in modo troppo frenetico, presi da mille impegni che ci impediscono di vivere sul serio.

E invece dovremmo, anzi... DOBBIAMO ritagliare del tempo per noi stesse e per chi amiamo. I personaggi sono ben descritti e molto divertenti.

L'intera storia è coinvolgente e riesce ad aprire gli occhi su tanti aspetti della vita. Mi è piaciuta moltissimo la scelta della Sicilia come luogo in cui ambientare gran parte della storia.

Una regione che per me vuol dire sole, allegria, calma. L'amore fa da protagonista in questo romanzo, l'amore in tutte le sue sfumature.

Ho sorriso durante tutta la lettura, anche perché nella storia d'amore tra Teresa e Vincenzo, ho rivisto la mia. Gli opposti si attraggono, questo è un dato di fatto e proseguendo nel rapporto, si scopre però che tante cose ci accomunano.

Faccio i miei più sinceri complimenti a Veronica. Ti ringrazio per avermi omaggiata di questa bellissima storia che è riuscita a regalarmi qualche ora spensierata.

Link dove potete acquistare il libro:

Biografia dell'autrice:

Veronica Consolo è nata a Milano il 6 giugno del 1987. Attualmente, è avvocato presso il foto di Milano. Nel 2015 ha pubblicato il romanzo "L'ultima notte al mondo" con la casa editrice Giovanelli Edizioni e auto-pubblicato una serie di racconti brevi raggruppati nella collana "Pillole del Buonumore". 

2 commenti:

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...