sabato 7 giugno 2014

Blog Walking #10



Buona sera entucci ecco la nona puntata della rubrica Blog Walking con cadenza bisettimanale. Questa rubrica nasce sul nostro blog con l'intento di far conoscere ha voi che ci seguite i nostri vicini attraverso una piccola intervista dove ci parleranno del loro blog e dei loro hobby l'ospite di questa settimana e la cara Miriam direttrice del blog Le Passioni Di Brully




- Ciao Miriam benvenuta nel mio piccolo angolino segreto, ti va di farti conoscere dai nostri lettori parlandoci un pò di te e dei tuoi hobby?
Ciao, grazie a te per avermi invitata! È un onore per me essere qui *si guarda intorno estasiata* in questo luogo magnifico. Allora che dire di me? Anzitutto una cosa di cui vado fiera: sono mamma di uno splendido bambino di 4 anni e  4 mesi! Chi mi conosce sa che sono diventata mamma molto presto (ho quasi 22 anni), ma è grazie a mio angelo se oggi sono qui! Infatti dopo la sua nascita  nato il mio amore, sempre più grande per la lettura e non solo. Correggo anche bozze, una cosa che mi appassiona moltissimo e che spero possa diventare una professione in futuro. Amo anche scrivere, cosa che ultimamente ho accantonato, per far fronte a tutti gli altri impegni. Ho un debole, anzi direi pure ossessione, per gli abiti del ‘700. Un mio grande sogno? Andare al carnevale di Venezia vestita con un abito che lasci senza fiato.

- Hai un blog molto carino ti va di raccontarci come è nato?
Oh grazie <3 Gentilissima. Le Passioni di Brully è nato un anno e mezzo fa più o meno. Non è nato dalla mia passione per la lettura (scrivevo già piccoli commenti in un quaderno), bensì è nato per aiutare gli autori emergenti! A darmi questa ispirazione, la prima autrice italiana auto pubblicata che  ho conosciuto: Luana Semprini. Ho adorato i suoi libri e mi sono avvicinata molto al monto dell’auto pubblicazione, conoscendo pian piano autrici che scrivevano veri e propri capolavori, mal giudicati solo perché non preceduti da un nome importante. Grazie a lei e ai suoi romanzi (che amo follemente) ho deciso di aprire un blog, dove parlare principalmente di autori emergenti. 

- Che cos’è per te il tuo blog?
Il mio blog sta diventando il sale della mia vita (tralasciamo mio figlio, che è al di sopra di tutto :) ). Quando ho poco tempo e non riesco a scrivere post, recensioni o altro, sto male. È il mio angolo prezioso, dove dire ciò che penso e sentire ciò che gli altri pensano. Non credevo potessi affezionarmi tanto a lui. Conoscendo la mia natura scostante, temevo mi sarei stancata. Invece ogni giorno è una nuova scoperta! 

- Quali sono gli argomenti che affronti?
Per la maggior parte do voce agli autori emergenti. Oltre che con recensioni e presentazioni, mi rendo disponibile per blog tour, interviste e qualsiasi pazza idea venga in mente agli autori. 

- Se ti dessero la possibilità di scegliere in quale ambientazione letteraria  vivere quale sceglieresti?
‘700. Lo so, non era il massimo, però un ballo alla corte di Versailles me lo farei più che volentieri! 

- Nel campo editoriale ci sono diversi generi di lettura, (fantasy, classici, Triller, Young Adult, ecc ecc) Quali sono i  generi che apprezzi di più?
Cerco di variare e non fermarmi sui pregiudizi. Però i generi che attualmente amo sono gli urban fantasy, i fantay, gli young adult, ora anche i fantascientifici (stile Obsidian) e un amore folle per i distopici!! 

- Se dovessi affrontare un lungo viaggio e avresti a tua disposizione 3 scelte quali libri porteresti con te?
Ihihhi scusa se baro, mi porterei via il tablet con tutte i miei ebook. No vabbè, se avessi solo cartacei sicuramente Hunger Games (la trilogia vale per uno vero?) *occhi supplichevoli*, poi la saga di Obsidian e… oddio che difficoltà ragazzi… la saga di Hush Hush (il bacio dell’angelo caduto). Ok… non ce la posso fare, sono un caso disperato! 

- Collabori Con Qualche Casa Editrice? Se si ti trovi bene a collaborare con loro?
Sì collaboro con qualche casa editrice. Come tutte le cose mi trovo meglio con alcune piuttosto che con altre. Non biasimo la scelta di come inviare manoscritti, solo ci sono alcune case editrici con cui instauri un rapporto, a volte molto bello e altre invece che rimangono fredde, distaccate, che badano solo i blogger con molti utenti. (Non ho nulla contro questi ultimi, anzi spero un giorno di poter essere seguita da molte persone, non per il numero, però sarebbe motivo di orgoglio per me, vedere molte persone che leggono ciò che scrivo e che si confrontano con me).

- Ti è mai venuto in mente di scrivere e pubblicare un tuo racconto?
Oh sì, più di una volta, ho molti progetti in cantiere, ma poco tempo per portarli a termine. Però non dispero! 

- Quanti libri, in media riesci a leggere al mese? Io, dipende dall'umore. Pensa che alle volte non riesco a finirlo e me lo trascino per due o tre mesi di fila. A te è mai capitato?
Ti capisco! Anche io a volte mi porto dietro un romanzo per molto tempo! Non siamo mica macchine XD giusto? Io dipende. Tengo il conto. A volte in un mese ne leggo tre (e ci sto malissimo) a volte ne leggo 10. Dipende dai miei impegni, dalla stanchezza e, appunto come dici tu, dall’umore.

- Tra tutti i libri che hai letto qual è il tuo preferito?
Nooooooooooooo me disperata! Non saprei… fino a poco tempo fa ti avrei detto Hunger Games. Però ad oggi ti dico la trilogia di Hunger Games a pari merito con quella di Divergent e la saga di Obsidian. No :) mi sa proprio che non riuscirò a trovarne uno! 

- C'è un libro che rileggi ogni anno?
Ho riletto alcuni libri (la saga di Fallen, promessi vampiri, Trilogia di Starcrossed) però non ho mai riletto un libro periodicamente. Tra i tanti romanzi che vorrei rileggere ci sono Obsidian, Divergent e Delirium sicuramente.

- Cosa stai leggendo in questo momento?
In questo momento sto leggendo più di un romanzo: Lasciati guardare di Lynda Aicher, Relationships di Susan Mikhaiel, Bianco e Nero parte II di P. Marina Pieroni e (solo la domenica, giorno dedicato ai romanzi che mi prendo io) Il terzo capitolo dell’accademia dei vampiri.

- Vuoi darci qualche anticipazione?
Sono libri molto intensi, seppur diversissimi tra di loro. Ognuno ha le sue particolarità e non vedo l’ora di fare le varie recensioni per sapere cosa pensa la gente! 

- Il tuo personaggio preferito?
Tris Prior. Senza alcun ombra di dubbio! 

- Preferisci i libri Cartacei ho quelli in ebook?
Per quanto l’ebook sia comodo, amerò sempre il cartaceo. La sensazione della carta che scorre fra le dita, il suo profumo, il fatto che senti la consistenza del libro e poi, dopo aver messo il segnalibro (almeno io) controllo quanto manca alla fine (spero sempre manchi molto). L’ebook ti toglie tutte queste sensazioni.  

- In questo periodo il boom degli ebook ha messo un po’ da parte i libri cartacei, secondo te in futuro potrebbero sparire? E se sparissero che fine farebbe l’editoria secondo te?
Io penso che non spariranno mai! Spero con tutta me stessa che non spariscano. L’ebook ha una gran difetto, la facilità con cui può essere piratato. Leggo spesso di autrici che trovano il loro lavoro piratato in vari siti. Coi cartacei le probabilità sono nettamente inferiori! Non credo la gente si diverta a scannerizzare o fotografare romanzi di anche 500 pagine e poi metterli su interne! 

- C’è mai stato un libro che ti ha fatto piangere? Se la tua risposta e si ti va di raccontarci questo episodio?
Uno? Direi più di uno. L’ultimo mega pianto (mai pianto così in vita mia per un romanzo) seguito da tre giorni da zombie (vagavo per la casa senza una meta) è stato per Allegiant, il terzo capitolo della trilogia distopica Divergent. Inizialmente non avevo realizzato, continuavo a ripetermi che non poteva essere vero, che l’autrice non avrebbe mai fatto una cosa del genere. Quindi non piansi subito. Col passare delle pagine, e dei capitoli, la situazione si è fatta più “reale” e sono crollata. Ho chiuso il libro e non l’ho ripreso in mano per un’ora, era davvero impossibile tornare a leggere. Ho concluso a fatica il romanzo perché c’erano continui tuffi al passato che mi facevano uscire altrettante lacrime. 
Ecco il potere dei libri! Una cosa che amo follemente di loro: il potere che hanno su di noi, come riescono ad ancorarsi nel nostro cuore, fino a spezzarlo a volte.

- Ti è mai capitato di fare un sogno inerente ad un libro che hai letto? Ti va Di Raccontarcelo?
Sai che non ricordo? Faccio un sacco di sogni! Sicuramente hanno richiami a telefilm o film. Nel periodo in cui leggevo e guardavo solo cose inerenti ai vampiri ho sognato che un vampiro era entrato in camera mia e mi chiedeva se volessi diventare come lui. Ovvio che sì gli avevo risposto.  mica scema! 

- Presti un libro con piacere? Io dipende dalle persone se sono persone le quali mi fido lo volentieri altrimenti gli dico un bel NO secco.
Ehm… no! A parte alla mia migliore amica, di cui ho completa fiducia. I libri per me sono sacri, separarmene (almeno parlo dei miei preferiti) è difficile, soprattutto se devo darli a qualcuno che tratta i suoi in maniera discutibile. Sento tanti dire “Anche se la copertina è rovinata non m’importa, basta che si legga”. Ecco io sono un tantino fissata anche sull’aspetto esteriore. Pregio? Difetto? Non lo so. Però ho il terrore di prestare un libro e ritrovarmelo rovinato, ammaccato o piegato…

- Ti lasci influenzare dalla copertina quando ne acquisti uno?
Altro mio grandiiiissimo difetto. Io sono ossessionata dalle copertine! Tutti i libri presenti nella mia libreria (escludendo quelli degli autori emergenti o che mi mandano le CE) quindi appunto quelli che mi compro in libreria, li ho presi tutti in base alla copertina! Non credo ci siano eccezioni. Mentre con gli emergenti sto cercando di non lasciarmi condizionare (cosa non facile, per me intendo). Se in libreria mezzo negozio mi suggerisce un romanzo dalla copertina orrenda, che non mi attira, niente da fare, io non lo leggerò mai! Al contrario è successo che una mia amica mi abbia più volte sconsigliato una trilogia di cui sono follemente innamorata della cover. Conclusione? Non riuscivo a togliermi dalla testa le cover, mi perseguitavano! Ora ho i primi due volumi nella mia libreria, in attesa del terzo. 

- Ti piace ascoltare o associare qualche musica mentre sei immersa nella lettura?
Mentre scrivo o correggo sì, mi aiuta a estraniarmi con ciò che mi circonda. Ma mentre leggo voglio il silenzio più totale! È successo, casi rari, che mentre andavo a lavorare in autobus, piuttosto che sentire il brusio intorno a me, mettessi della musica. Ma se devo scegliere, preferisco il silenzio.

- Il libro della tua infanzia al quale sei maggiormente legata e che leggeresti ai tuoi figli?
Harry Potter! La prima saga che ho letto da quando è nato mio figlio. Ricordo che li leggevo stesa in divano con Daniele in braccio che dormiva. Come non leggerglieli e sperare che ami quella saga quanto me? 

- E per concludere ti ringrazio per avermi dedicato un po’ del tuo tempo e per essere stata mia ospite parlandoci un po’ di te, del tuo blog e dei tuoi hobby libreschi ^_^  spero ti sia divertita in mia compagnia e che tornerai a trovarci in bocca al lupo per il futuro :D 

Mi sa proprio che grazie te lo devo dire io, per aver sopportato le mie immense risposte. È stata la mia prima intervista, e… accidenti mi sono divertita un sacco! Le tue domande sono state fantastiche e divertenti. Tornerò sicuramente :) un bacione e grazie! 

E' questa era Miriam vi ricordo che potrete continuare a seguirla sul suo blog Le Passioni Di Brully adesso non mi rimane che augurarvi un buon fine settimana, e per concludere un piccolo anticipo su chi sara la mia prossima ospite ;)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...