mercoledì 21 febbraio 2018

In Uscita Bompiani Editore

Bompiani segnala i libri in uscita in occasione della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna
(26-29 marzo 2018)

Viaggia Verso-Poesie nelle tasche dei jeans
Chiara Carminati

Collana AsSaggi, pag. 160, € 11,00                                        In libreria 21 marzo 2018

DALL’AUTRICE DI “FUORI FUOCO”, PREMIO ORBIL, PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ANDERSEN 2015, PREMIO STREGA RAGAZZI 2015 E PREMIO ALVARO-BIGIARETTI 2015

Una raccolta di poesie dedicate agli adolescenti, pensate per loro, illustrate per loro da Pia Valentinis.

L’autrice farà un incontro in Fiera per gli “addetti ai lavori” (giornalisti, bibliotecari, insegnanti) mercoledì 28 marzo alle ore 11.00  presso lo stand Giunti (padiglione 25 stand A39).  Converserà con lei Beatrice Masini.

Mettere insieme adolescenza e poesia: un cimento che Chiara Carminati rimanda con affetto e complicità a Pia Valentinis, illustratrice con cui ha lavorato più volte. Ne viene un libro speciale, che fin dal titolo si rivolge a un pubblico preciso ma non esclude il resto del mondo, i lettori adulti: perché adolescenti lo siamo stati tutti, e lo siamo ancora, sempre, perché da quel cantiere di noi stessi forse non siamo mai usciti. Raccontare timori e tremori, desideri e delusioni, rabbia e svagatezza in versi e immagini vuol dire impaginare un libro diverso, insolito, che chiede di essere guardato e ascoltato, letto e riletto e lasciato suonare e risuonare nel silenzio.

CHIARA CARMINATI
Poetessa, scrittrice, autrice di brillanti laboratori, interprete di spettacoli teatrali, vive a Udine.

PIA VALENTINIS
Nata a Udine, vive a Cagliari. Ha vinto molti premi per il suo lavoro di artista e illustratrice. Tra i suoi lavori Raccontare gli alberi (Rizzoli), Ferriera (Cononino Press) e le biografie di grandi personaggi illustrate per RueBallu.

Tre casi per l’investigatore Wickson Alieni
Luca Doninelli

Collana AsSaggi, pag. 160, € 12,00                                        In libreria 14 marzo 2018

Illustrazioni di Nicole Donaldson

DA UN GRANDE AUTORE DA GRANDI PER STORIE DA PICCOLI (E OLTRE)

Le indagini di un investigatore così banale da essere invisibile. Eppure...

Beatrice Masini parlerà del libro in Fiera durante un incontro per gli “addetti ai lavori” (giornalisti, bibliotecari, insegnanti) dal titolo “Libri che parlano di libri” lunedì 26 marzo alle ore 14.30 presso la sala Bolero.

“Nella notte di Londra, nel mese di novembre, in mezzo alla nebbia, lungo una strada di periferia male illuminata si odono dei passi – toc... toc... toc... - ma non si vede nessuno. Chi è? WICKSON ALIENI!”

L’investigatore Wickson Alieni ha qualcosa di davvero particolare: non ha niente di particolare. È così normale da essere invisibile. Cosa che per un investigatore può rivelarsi un’arma straordinaria. Nessuno lo nota, nessuno lo vede. Però lui c’è. E il commissario Frank Fellikke è ben felice di poter contare su un alleato del genere, anche perché lui, Fellikke, lavora meno che può: è troppo occupato a occuparsi del suo unico capello, che si chiama Filippo. E questo è solo l’inizio. L’inizio di tre avventure londinesi, tra nebbie dense e macchine acchiappanuvole, tè delle cinque, ombrelli e furti di aringhe, che oltre all’investigatore invisibile vedono in scena un topastro di fogna, il terribile malvivente Milton Bobbitt e il suo molto dentato complice, un inventore geniale... Luca Doninelli ha scritto il suo primo libro per ragazzi a partire dalle storie inventate insieme a un manipolo di bambini che oggi sono grandi. Nel vaevieni dei loro scambi è nata questa banda di personaggi buffi e improbabili, intrisi di umorismo inglese e di invenzioni saporite.

LUCA DONINELLI
Nato a Leno nel 1956, ha insegnato etnografia narrativa all’Università Cattolica di Milano. Oggi insegna storytelling alla Iulm di Milano. Ha vinto, tra gli altri, due Premi Selezione Campiello, un Grinzane Cavour, un Super Grinzane Cavour. È stato finalista al Premio Strega nel 2000. Con Bompiani ha pubblicato Salviamo Firenze (2012), Fa’ che questa strada non finisca mai (2014) e Le cose semplici (2015).
Pensa, giornalino!
DIARI DI UNA BAMBINA CHE AMAVA I DIARI
Donatella Ziliotto

Collana AsSaggi, pag. 256, € 13,00                                        In libreria 21 marzo 2018

“La gente diceva sempre: dopo la guerra... dopo la guerra... e adesso che la guerra è finita, che non ci sono più stragi, niente, non fanno niente. I miei poi mi dicevano sempre che la pace è tanto bella, che si trova questo, che si trova quello, che tutto è illuminato... ma io vedo che la pace è come la guerra, almeno per ora. E poi prima, se si stava male, almeno c’era una giustificazione: la guerra. Ma adesso è pace e si sta peggio di prima.”

Donatella Ziliotto, grandissima editor per ragazzi, ha portato in Italia Pippi Calzelunghe e la letteratura per l’infanzia del Nord Europa, ma anche quella australiana e sudamericana. Caustica, tranchante, dotata di un fiuto impareggiabile, ha creato e diretto per Salani la collana più vivace degli anni ottanta, Gl’Istrici; e molto prima, dal 1958, Il Martin Pescatore per Vallecchi, una collana pioniera in cui uscirono Tove Jansson, Michael Ende, Mary Norton. Ha anche tradotto grandi autori (Roald Dahl tra gli altri) e scritto piccoli capolavori come Un chilo di piume, un chilo di piombo (ora ripubblicato da Lapis), I Selvagnoli, Anelli di drago (Giunti). Anche lei, come tutti, è stata bambina: ed era una bambina che teneva appassionati diari in cui la vita quotidiana – degli anni di guerra, e poi di pace – si trasforma in avventura infinita. Dalla selezione di questi diari, completi di disegni, che proponiamo, emerge vivido il suo talento precoce per la scrittura, insieme al gusto impareggiabile per l’osservazione e la curiosità che ne avrebbero fatto una grande viaggiatrice di mondi e di libri.

DONATELLA ZILIOTTO
Nata a Trieste nel 1932, è una figura fondamentale nella storia della letteratura per ragazzi italiana grazie alla sua multiforme attività di autrice, traduttrice, editor, direttrice di collane.

“Ho letto il principio di Gian Burrasca a Nina, che si è messa a ridere, e c’è davvero da ridere per tutte le cose che fa! Io, però, non vorrei fare un diario di quelli che si vede che sono scritti apposta per pubblicarli, primo perché allora non è più un diario e secondo perché adesso che ci ho pensato bene, è meglio che non lo pubblichino, perché se no tutti sanno cosa penso.”

Le principesse della seta e altri racconti cinesi
Alessandra Valtieri

Collana AsSaggi, pag. 120, € 14,00                                        In libreria 21 marzo 2018

Illustrazioni di Mauro Evangelista.

Un libro illustrato in bianco e nero, elegante e prezioso come il mondo che racconta.
Una raccolta di racconti per scoprire un mondo remoto e affascinante.

“Oggi è il mio compleanno,” disse un giorno l'imperatore di Giada.
“Ma questa volta invece di ricevere regali voglio essere io a fare un regalo agli uomini.” così convocò tutti gli animali del firmamento e annunciò di voler creare uno zodiaco con cui misurare il tempo e l'avvicendarsi delle stagioni...

La Grande Muraglia e le favole di animali, antiche feste e riti singolari: la Cina del passato remoto è un paese affascinante, denso di racconti. Questa selezione è fatta per avvicinare un bambino ignaro a un mondo nella sua complessità e rotondità: si parla di bachi e di imperatori ingegnosi, di trasformazioni e di scrittura che libera dalla paura, di cicogne e anguille litigiose che si ritrovano pacificate e arrostite sulla tavola del pescatore... Piccole cose di tutti i giorni e grandi progetti, e in sottofondo, come un basso continuo, le vibrazioni di una civiltà che conosciamo solo in modo leggero e che proprio grazie alle storie possiamo capire un po’ di più.

ALESSANDRA VALTIERI
Traduttrice dall’inglese e dal tedesco, per anni estrosa giocattolaia da Hoffmann a Bologna, fa parte del Board of Education dell’Accademia Drosselmeier, dove tiene corsi sulla traduzione e sul mondo del gioco per aspiranti librai e giocattolai. Con Giunti ha pubblicato Il coniglio di velluto. Guida narrata a giochi e giocattoli da 0 a 6 anni. Tra i libri che ha tradotto Linnea nel giardino di Monet di Christina Björk e Lena Andersson (Giannino Stoppani Edizioni), Prugna di Tony Mitton (Einaudi Ragazzi), Goodbye Berlin di Wolfgang Herrndorf (Rizzoli), Le volpi non mentono mai di Ulrich Hub (Rizzoli), La principessa Rapa di Franz Xaver von Schönwerth (Bompiani).

MAURO EVANGELISTA
È nato e vive a Macerata. Dopo gli studi ha lavorato come grafico per diverse agenzie pubblicitarie per poi dedicarsi a tempo pieno all’illustrazione e alla docenza dal 1994. I suoi lavori sono stati pubblicati con grande successo sia in Italia che all’estero e tra i molti riconoscimenti ricevuti ci sono il Premio Andersen per il Miglior Illustratore e il Premio Emanuele Luzzati per l’Illustrazione. Ha fondato e dirige la scuola di illustrazione Ars in Fabula, che ha ricevuto il Premio Andersen nel 2011 per la formazione, e Libriamoci - Mostra Internazionale dell’Illustrazione a Macerata.
Il mio piccolino
Germano Zullo e Albertine

Collana Narratori stranieri, pag. 80, € 9,00                                In libreria 7 febbraio 2018
Traduzione di Chiara Lurati

Il monologo sussurrato di ogni madre a suo figlio, di ogni figlio alla madre.
Cresce l’amore, cresce il bambino. Cresce il bambino, rimpicciolisce la mamma. Ma nulla andrà perduto.
“Sai? Ho talmente tante cose da dirti! Bisogna che ti racconti tutto. Tutto.”
Da una coppia di affiatatissimi artisti svizzeri nasce un libro delizioso che si candida a diventare un piccolo classico. Le parole, essenziali eppure dolcissime, accompagnano le immagini mostrando il corpo di una madre che prima pensa, poi accoglie la vita di un figlio. E con lui danza, nell’abbraccio pieno di gioia con cui ogni genitore riversa se stesso in un bimbo. Piano piano, il bimbo cresce, diventa un uomo mentre la madre, accompagnandolo, rimpicciolisce – fino a sparire.
“È la nostra storia. Ma quando te l’avrò raccontata tutta, essa sarà dentro di te.”

GERMANO ZULLO
Autore di romanzi e racconti, è nato nel 1968 a Ginevra, dove vive e lavora. Insieme ad ALBERTINE, illustratrice, forma una fortunata coppia creativa, unita anche nella vita. Hanno lavorato a innumerevoli storie, ottenendo riconoscimenti importanti in tutto il mondo, tra cui la Golden Apple alla biennale d’illustratione di Bratislava (1999), il Prix de la société des auteurs et compositeurs dramatiques al festival internazionale del cinema d’animazione di Annecy (2003), la menzione d’onore IBBY (International Board on Books for Young People, 2008) e il Bologna Ragazzi Book Award (2016).
Finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2018

La bambina selvaggia
Rumer Godden

Collana AsSaggi, pag. 180, € 14,00               
Traduzione di Marta Barone

Kizzy è una bambina per metà gitana, fierissima della sua appartenenza, anche quando i bambini a scuola la prendono in giro e la strapazzano. Ma a lei non importa: ha la sua amata Nonna e un cavallo che adora, Joe. Ma quando Nonna muore, Kizzy resta sola al mondo. Nessuno la vuole ma tutti credono di poterle dire che cosa è meglio per lei. Che non potrà più occuparsi di Joe, per esempio...

RUMER GODDEN
Scrittrice angloindiana di chiara fama nei suoi giorni, nata nel Sussex nel 1907 e cresciuta in India dove visse e aprì una scuola di danza per bambini inglesi, Rumer Godden ha scritto romanzi per adulti e storie per bambini, come queste. La bambina selvaggia ha vinto il Whitbread Children’s Book Award nel 1972. Godden è morta nel 1998 a novant’anni. Bompiani ha pubblicato Narciso nero e Il fiume, quest’ultimo con la traduzione di Valeria Parrella.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...