martedì 30 gennaio 2018

Salottino Letterario


Buon Martedì lettori...  Iniziamo la giornata con la bellissima intervista fatta al nuovo pupillo della Leone Editore Riccardo Pasina. Un giovane autore italiano, amante della fisica, della matematica e dei giochi di ruolo. Autore del romanzo Lo Sguardo Del Mago. 

L'intervista che vi proporrò quest'oggi non è la solita intervista.. insieme alla casa editrice abbiamo pensato di fare una cosa molto più originale ma prima qualche info sul romanzo...


Titolo: Lo Sguardo Del Mago
Autore: Riccardo Pasina
Prezzo: 11,90
Copertina flessibile: 282 pagine
Editore: Leone (25 gennaio 2018)

Il giovane mago Yrick, dopo aver brillantemente superato l'esame finale alla scuola di magia, intraprende un viaggio per individuare l'omicida che lo ha privato di entrambi i genitori, accompagnato dall'orco Grog. A loro si uniranno l'elfa assassina Erynil e l'Oscuro, leggendario ladro hobbit.

Giunti a Roccapietra, dimora della famiglia reale, scoprono che la fortezza è assediata dal perfido Conte e dal malvagio drago Irsual, impegnato a radunare le dodici leggendarie reliquie che gli permetterebbero di soddisfare il suo desiderio di onnipotenza.

Tutto è pronto per l'immane battaglia, e Yrick avrà bisogno dell'aiuto di ognuno dei suoi compagni per sconfiggere il male.



- Ciao Riccardo, benvenuto sul nostro piccolo angolino letterario. L'intervista che andrò a farti sarà un po' particolare, infatti ti faro delle domande in base a qualche estratto del tuo romanzo "Lo Sguardo Del Mago". Potrai leggere la recensione tra qualche giorno. Sei pronto per questa nuova esperienza...

- Grog che era stato fino a quel momento ad ammirare la lanterna di una locanda, si avvicinò a Erynil, la annuso ed esclamò: <<elfa capelli corti puzza fuoco!>>...
...Erynil non rispose all'orco, ma guardò il mago con aria interrogativa.
<<Lui e Grog, un orco che ho ammaliato, ma è un amico. Perdonalo se gli manca un po' di tatto.>>
<<Non è del tatto che si preoccupa un' assassina.>>
<<Non ho dubbi>> aggiunse l'Oscuro.
<<Tu augurati solo di non allontanarti troppo da Yrick>> liquidò la questione Erynil.

Da dove è nata la scelta di mettere insieme un orco, un’elfa, un mago e un halfling?

Ciao e grazie per lo spazio che mi dedichi in questo “angolino”, ed ora mi ritrovo interrogato dal mio stesso testo! Spero di esserne all’altezza! Allora, la scelta iniziale dei personaggi è stata tutto fuorché stabilita a tavolino: ho ritratto alcuni aspetti di miei amici e me stesso, e così Erynil, Grog, l’Oscuro, Yrick e molti altri hanno lentamente preso forma. La parte divertente è stata accostarli e vedere come reagivano tar di loro (Sì, sto parlando come se fossero persone realmente esistenti, ne sono consapevole!)
 
- L'Oscuro guardò di sottecchi il suo compagno di viaggio, Yrick lo stava conducendo nella bocca del leone. Il mago sembrava assorto nei propri pensieri, teneva il cappuccio calato a coprirgli i capelli biondo cenere, gli occhi in quel momento di color marrone erano fissi sulla strada. Si sforzava di mostrarsi allego ma spesso le sue espressioni tradivano emozioni contrarie.


La figura estetica del mago, di solito, richiama aspetti come quelli tolkeniani. Come mai nel tuo protagonista la scelta è stata una figura gracile e insicura?

Il modello del mio mago è lo studente di oggi, che di certezze e sicurezze ne ha ben poche, in ogni campo. Yrick è un personaggio che vuole mostrarsi vincitore e spavaldo come il mondo gli richiede, ma prima di tutto deve imparare a conoscere se stesso, e credo che questo discorso si possa applicare a tutti, specialmente agli studenti.

- Il monaco annui: <<Nelle mie terre circola la leggenda di nove reliquie magiche che permetterebbero, a chi le possiede tutte, di diventare immortale come un dio>>.
<<Immortale dici?>> Gli venne un'intuizione per la guerra. <<Io invece dovrei essere già morto. Loro non sanno che sono sopravvissuto alla freccia di Stormer, potrei approfittarne.>>
Le sue iridi si incendiarono. La sua mente iniziò a fantasticare sui vantaggi dell'immortalità... 

Un particolare che mi è piaciuto molto dell'aspetto del mago è il cambiamento di colore delle sue iridi in base alle sue emozioni. Come mai questa scelta?

Si sente spessissimo dire “Gli occhi sono lo specchio dell’anima.” Mi sono chiesto cosa potrebbe accadere ad una persona se questa frase fosse applicata letteralmente… soprattutto ad una persona introversa come Yrick.  

- Non fece in tempo a finire la frase che quattro quintali d'orco lo abbracciarono quasi soffocandolo.
<<Mago amico Grog. Mago passa esame!>> esultò l'orco.
...Grog chiese: <<Ladro brutto diventa ladro brutto amico?>>.
 L'oscuro finse di pensarci qualche secondo, poi rispose: <<il fantastico ladro diventa fantastico ladro amico, ma tu tieni quella clava lontano da me! Dove siamo diretti?>>...

Adesso passiamo al mio personaggio preferito: l'orco Grog. Nella maggior parte dei romanzi fantasy, gli orchi vengono descritti come mostri antropomorfi giganteschi, crudeli e divoratori di carne umana. Come mai hai voluto dargli questa visione carina e coccolosa, che poi questo suo carattere mi ha portato a prenderlo a cuore.  

Mi hanno sempre fatto tenerezza i “cattivi” grossi e non spiccatamente intelligenti, sono sempre stati il “nemico base” di ogni fantasy… almeno uno lo volevo riscattare!

- Ultima domandina veloce veloce poi ti lascio andare, promesso! Tra tutti i personaggi, qual è il tuo preferito e perché? 

Uuuh… questa è difficile! Se proprio dovessi sceglierne uno, direi Lizard, il necromante: è il chiaro esempio che anche le persone migliori possono compiere scelte sbagliate e che a volte non siamo in grado di  vedere ciò che è veramente importante per noi.

- Grazie mille Riccardo per esserti prestato a questa Teser Intervista, spero di leggere qualche altro tuo scritto perché questo, ti anticipo, mi è piaciuto veramente molto! A presto.

Grazie a te! Non vedo l’ora di leggere la recensione, e spero non sia troppo cattiva!

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...