lunedì 12 giugno 2017

Recensione Paper Princess di Erin Watt


Titolo: Paper princess. The royals: 1
Autore: Erin Watt - Pag.  352

 Euro  14,90 in offera a 12,67 su amazon
Uscita:  30 maggio 2017

Il Mio Voto ★★★★

LA TRAMA: A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore.

Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa.

Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo che un bacio rubato innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio...

L'AUTRICE: Erin Watt è lo pseudonimo di due autrici bestseller americane, unite dalla grande passione per i libri e per la scrittura. Entrambe sono scrittrici di grande successo nel settore YA e new adult. La trilogia The Royals è il loro primo progetto insieme.

www.authorerinwatt.com;

Facebook @authorerinwatt; Instagram @author.erinwatt; Twitter @authorerinwatt


Buongiorno entucci rieccoci con una nuova recensione quest'oggi e il turno di uno dei romanzi più attesi e chiacchierati nel web Paper Princes di Erin Watt.

Anche questo come Destiny non mi ha dato tregua e in meno di 24 ore l'ho terminato, tenete conto che sono due giorni di fila che vado a letto alle 5 causa - Royal Dipendente -
«ELLA, il preside ti aspetta nel suo ufficio», mi informa la signorina Weir, prima che io possa mettere piede nell’aula per la sua lezione di matematica. Controllo l’ora. «Ma non sono in ritardo.» Manca un minuto alle nove e questo orologio non sbaglia mai. Probabilmente è l’oggetto più costoso che possiedo. Mamma mi ha detto che era di mio padre. Oltre al suo seme, è l’unica traccia che ha lasciato di sé. «No, non si tratta di un ritardo… Questa volta.»

Quel giorno la vita di Ella viene stravolta, orfana di madre con un talento innato per la danza, lavora come spogliarellista in un noto locale per racimolare un po' di soldi per vivere. Quel giorno a scuola fa la conoscenza di un certo Callum Royal un carissimo amico del padre Steev. Ella non sa niente di lui solo che l'ha abbandonata da piccola e che il suo nome e Steev...

Callum Royal
Il preside raccoglie un plico di fogli dalla scrivania. «Ella Harper, ti presento Callum Royal.» Fa una pausa come se la cosa dovesse avere per me un qualche significato. Intanto, Royal mi sta fissando come se non avesse mai visto una ragazza prima. Mi accorgo che le braccia conserte mi sottolineano il seno, perciò le lascio penzolare goffamente lungo i fianchi. «Piacere di conoscerla, signor Royal.» È chiaro a chiunque in questa stanza che sto pensando l’esatto opposto. Il suono della mia voce lo fa uscire dallo stato di ipnosi in cui si trova. Si avvicina a me e, prima che io possa anche solo muovermi, avvolge la mia mano destra tra le sue due. «Mio Dio, sei identica a lui.» Le sue parole sono un sussurro che solo lui e io possiamo udire. Poi, come ricordandosi all’improvviso dove si trova, mi stringe la mano. «Chiamami pure Callum.»...
...«Cosa significa tutto questo?» pretendo di sapere. Sono una diciassettenne in una stanza piena di adulti, e il mio tono è del tutto fuori luogo, ma nessuno batte ciglio. Il signor Thompson, agitato, si passa una mano tra i capelli. «Non so davvero come dirlo, perciò andrò dritto al punto. Il signor Royal mi ha informato che i suoi genitori sono morti e sarà lui ora il suo tutore.»...

Ad Ella cedono le gambe a quella notizia e cerca di ribattere mentendo sul fatto che la madre sia viva e che l'abbia iscritta a scuola, quando in verità è stata lei ad iscriversi, falsificando la firma della madre. Appena nota che i due battibeccano sull'argomento Ella ne approfitta e sgattaiola fuori dalla stanza e fugge dalla scuola...

Non so chi sia Callum Royal, ma so che la sua presenza a Kirkwood non porta nulla di buono, anzi. Quei documenti legali non erano stati fatti con Photoshop. Erano autentici. Ma non esiste che io metta la mia vita nelle mani di uno sconosciuto che è saltato fuori da chissà dove. La vita è mia. La vivo. La controllo.

In quello stesso giorno telefona al proprietario del Daddy G un locale molto rinomato, dove gli chiede se la proposta che li era stata fatta tempo fa fosse ancora valida, George eccitato all'idea le trova un buco per quella stessa sera, cosi si reca al locale e indovinate chi è il suo primo cliente 😆

Royal mi molla il braccio come se fosse incandescente. Riserva un’occhiata cupa a Bruno il buttafuori, poi si concentra di nuovo su di me. Tiene gli occhi incollati al mio viso, come se si stesse sforzando al massimo di non guardare i miei vestiti striminziti. «Dobbiamo parlare.» L’alito gli puzza così tanto di whiskey che quasi mi stende. «Non ho niente da dirle», replico freddamente. «Non la conosco.» «Sono il tuo tutore.» «Lei è un estraneo.» Ora faccio l’arrogante. «E sta interferendo con il mio lavoro.» Spalanca la bocca. Poi la chiude. Infine mi dice: «E va bene. Lavora allora». Cosa? Arretra verso i divanetti soffici, con un luccichio divertito negli occhi. Si siede e allarga un po’ le gambe, senza smettere di prendersi gioco di me. «Fai quello per cui ho pagato.» Il cuore inizia a battermi all’impazzata. Ma anche no. Non ballerò per quest’uomo.

Ella non crede a quello che sta per fare, e dopo una rapida occhiata data al suo capo inizia a ballare per lui. A Callum la cosa non va giù e dopo neanche cinque minuti dall'inizio del balletto si alza, prende Ella sulle spalle e la porta immediatamente fuori dal locale, il buttafuori cerca di fermarlo, ma Callum determinato com'è nel portarla via, l'affronta dicendogli che è il tutore della ragazza, che ha 17 anni e non 30 e se non lo lasciano passare farà passare dei seri guai al propietario. A quelle parole il buttafuori fa retromancia e Callum trascina Ella fuori con la forza e la porta a casa sua. Qui fa la conoscenza di 4 splendidi ragazzi, Reed, Easton, Sebastian e Sawyer i gemelli - mi stanno troppo simpatici loro due 😍 -, i figli di Callum, uno più bello dell'altro *(sbava)* .. ok ricomponiamoci dicevo conosce i figli di Callum e sin da subito Reed il più grande dei quattro gli fa capire che non è la benvenuta...


Vengo percorsa da un brivido. È lui quello di cui mi devo preoccupare, quello da cui mi devo guardare le spalle. Ed è lui l’unico che inclina la testa nella mia direzione, con un gesto studiato. Quando i nostri sguardi si incrociano, il mio cuore batte un po’ più forte. Per la paura. Forse, se le circostanze fossero diverse, il cuore mi batterebbe forte per un’altra ragione. Perché è stupendo. Tutti lo sono. Ma lui mi fa paura, anche se mi impegno al massimo per nascondere la mia reazione. Lo guardo dritto negli occhi e lo sfido: Vieni giù, Royal. Fatti sotto.
Il 5 Gideon lo conoscerà il giorno successivo e il figlio più grande va al college e rientra a casa il fine settimana dopo due settimane - hahaha sembra uno scioglilinga 😆 - , all'apparenza sembra il più predisposto ad accettare Ella in famiglia ma poi succede una cosa che a me non va proprio giù e anche se lui è solo una comparsa sono sicura al 10.000 % che quello che accade è una cosa organizzata da lui e grrrr ...quanto lo odiooo... perdonatemi ma non posso aggiungere altro solo che lo odio dal profondo 😤 comunque proseguiamo dicevo il primo a sfidare Ella e proprio Reed che inizia a tormentarla e convince tutti ad ignorarla, a scuola nessuno le rivolge la parola, i fratelli nemmeno la calcolano, ma poi succede qualcosa - e non sto qui a dirvi cosa - che fa cambiare atteggiamento a Reed e cambia le carte in tavola.

Il Romanzo è simpaticissimo, ed Ella e una delle protagoniste più caxxxte che io conosca riesce a tenere testa a Reed fino allo sfinimento d'altronde, dopo un passato tormentato dovuto alla sua infanzia non ci si può aspettare altro che CARATTERE, anche il piano organizzato per farla pagare a Daniel è stato fantastico una mente malefica posso dire per certa che quello e stato il capitolo che mi ha fatto morire più di tutti, poi quando tutto sembra filare liscio arriva quel deficiente di Gideon che rovina tutto lasciandoti cosi con la voglia di entrare nel libro e prenderlo a schiaffi, a pedate e chi più ne ha più ne metta, è anche possibile che mi sbagli ma secondo me lui e Brook "ex di Callum" se la sono parlata e hanno rovinato tutto, ma per scoprirlo mi tocca aspettare il 27 giugno e Dio solo sa quanto brami quella data.

In conclusione per prima cosa ringrazio la Sperling che mi ha omaggiata della copia corredata di maglietta - l'adorooo - del romanzo che ho divorato è amato sotto certi punti di vista. Il romanzo e scritto abbastanza bene, la voce narrante in questo caso è Ella ed è molto coinvolgente, lo consiglio a una fascia d'eta che và dai 16 anni in su, se non fosse per determinate scene sarebbe adatto anche a lettori dai 13-14 anni. Lo stile delle scrittrici è molto moderno e ironico, ogni protagonista e ben caratterizzato e questo è una cosa positiva perché ti invoglia ad addentrarti ancora di più nella storia, per niente è il Best Seller n°1 in USa ed Europa 😆 che altro dire


- I ROYAL SARANNO LA VOSTRA ROVINAAAAAA FIDATEVIIII 💖💖💖 -

Delle portiere sbattono e gli altri fratelli ci raggiungono, mentre Sawyer corre avanti per aprire la porta.
É Gideon a parlare «Avrà una nottata molto lunga. Uno di voi deve darle una mano».
«E come?» dice Reed a denti stretti.
«Lo sai», replica Gideon sottovoce.
«Cazzo.»
«Vuoi che lo faccia io?» Chiede Easton.
Mi rannicchio contro Reed, che stringe la presa su di me.
«No, Tocca a me.»
Giudizio finale 4 stelline la 5 me la riservo per i successivi 😋

2 commenti:

  1. ciao, sai che io ho amato questo libro e adoro Ella, mi sta simpaticissima. Secondo me non è colpa di Gideon in combutta con l'altra, ma lui e Reed hanno in mente qualcosa. Ora vorrei già avere il prossimo per sapere cosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao chiara secondo me si è tutta una cosa organizzata da lui anche se dalla trama del secondo volume si intuisce tutt'altro però ci tocca aspettare ansiose il 27 per scoprirlo... spero solo che non termini come il primo perchè altrimenti ci tocca aspettare settembre per sapere come va a finire il tutto e non so se ci riuscirò :(

      Elimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...