martedì 25 aprile 2017

Recensione: Il colore della paura. Once upon a zombie di Billy Phillips e Jenny Nissenson

Buon pomeriggio cuoricini librosi, e buon 25 Aprile 😀
Quest'oggi, vi parlerò di un libro che mi è stato regalato a Natale, un romanzo che dal titolo riporta alla mante una seria tv amatissima da moltissime persone, parlo di Once Upon A Time, ma non fatevi ingannare dal titolo, perchè le trame sono diverse seppur alcuni personaggi sono gli stessi.

ONCE UPON A ZOMBIE
il colore della paura

Copertina rigida: 350 pagine
Editore: Edicart (13 ottobre 2016)
Collana: Il colore della paura. Once upon a zombie

Il Mio Voto: ★★★★☆

Sinossi:  Inspiegabili avvistamenti nei cimiteri di tutto il mondo... Il sito web unexplainablenews.com ha riferito di strani fenomeni avvenuti nei cimiteri di Scozia, Germania, Italia e Stati Uniti. Solo una persona sa cosa sta accadendo... e perché! L'individuo in questione conosce anche l'unica ragazza potenzialmente in grado di impedire una terribile, imminente catastrofe. Ma ci riuscirà? Fiato poco, paura tanta... Quando la mamma di Caitlin Fletcher scomparve (o se ne andò?) quattro anni prima, anche tutto l'ossigeno del mondo sembrò svanire con lei, o almeno così parve a Caitlin. Da allora Caitlin soffre di attacchi d'ansia che la lasciano senza fiato. E il recente trasferimento a Londra con il papà e la sorellina cervellona minaccia di portare con sé nuove situazioni di panico. Ormai Caitlin va in ansia alla sola idea... di poter andare in ansia! Un tormentoso viaggio in un'altra incredibile dimensione... 



La vita di Caitlin prende una piega bizzarra quando si ritrova costretta con l'inganno a calarsi in una "tana di coniglio" che la condurrà in un universo fatato, assolutamente meraviglioso... be', se non brulicasse di selvaggi zombie con gli occhi iniettati di sangue! Età di lettura: da 10 anni.

Un romanzo edito Edicart, una casa editrice che pubblica libri di narrativa per l'infanzia, libri fotografici e fantasy horror, come il libro in questione, scritto a due mani da; 

Billy Phollips e Jenny Nissenson, entrambi scrittori, produttori e artisti.

la protagonista di questa storie è Caitlin, una giovane e bellissima ragazzina, trasferitasi a Londra da New York insieme al padre e alla sorellina Natalie, una dodicenne vivace di un'intelligenza superiore alla norma. Inizialmente, Natalie può apparire al lettore  snob e molto saccente, ma col passare dei capitoli si comprende quanto la storia non avrebbe potuto fare a meno del suo personaggio, caratterialmente opposta alla sorella. Caitlin, infatti, è una ragazza che cerca di evitare le situazioni pubbliche, perchè da quando la madre è andata via o meglio dire... sparita senza lasciar traccie, soffre di forti attacchi di panico e ansia e qualunque apparizione pubblica che la mette in mostra la manda in tilt, certo è che la nuova scuola non le offre l'anonimato sperato in quanto frequenta l'istituto più prestigioso di Londra, dove  piccole snob bullette passano in rassegna stampa il codice a barre di ogni indumento indossato.

L'unico amico sincero di Claiton è Jack, un ragazzo ammirato, rispettato e con molte pretendenti a seguito, proprio una di esse insieme a delle amiche/seguaci, la notte di halloween decide di fare uno scherzo poco carino alla povera Caitlon, che convinta di avere un appuntamento con Jack, per indagare sulle strane apparizioni avvenute in alcuni cimiteri di tutto il mondo, cimiteri dove vi sono seppelliti i più famosi narrastorie, si troverà a vagare per il cimitero di londra sola...  

La notte di Halloween, sarà per Caitlin l'inizio del suo cambiamento caratteriale, dove ansia e paura dovranno essere messe da parte. Nella notte in cui il respiro le si fa più affannoso, dove l'ansia la tiene per mano, incontrerà quattro delle principesse più amate da bambini e adulti; Raperonzolo, Biancaneve, la Bella addormentata e Cenerentola le si materializzeranno d'avanti, e fin qui non ci sarebbe nulla di male e nulla per cui una persona possa perdere i lumi della ragione, per quanto bizzaro possa essere incontrare le principesse disney, ma se queste principesse fossero zombie??? 

Comunque, dopo lo shock iniziale Caitlin si lascia guidare dalle principesse e dal saggio bruco di Alice nel paese delle meraviglie in una realtà parallela alla nostra. Caitlin, per qualche ragione strana è l'unica che possa riportare la pace  nel mondo delle favole, dove la perfida Regina di Cuori ha preso il dominio.

Non vi svelerò nulla di più ma posso garantire che Once Upon A Zombie, grazie anche ad una scrittura fluida e originale non deluderà le vostre aspettative. Scoprirete la rinascita di una ragazzina insicura, pronta a mettere da parte il suo malessere pur di salvare altre vite.

L'unica delusione che ho riscontrato è che pensavo fosse un libro autoconclusivo, si evince dal finale che invece è un TO BE CONTINUE... e normalmente odio non poter scoprire subito l'evolversi della storia 😭 questo però non penalizza il libro che già dall'inizio ha la premessa di promettere bene...


La storia che segue è basata su ''veri'' eventi
fittizi avvenuti in vari cimiteri del mondo.


Detto ciò, non mi rimane che salutarvi augurandovi buon proseguimento di serata. bacioni, alla prossiama.

1/2

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...