sabato 11 marzo 2017

Blogtour-Giveaway Ancients, Il Grande Freddo di Luigi Viagrande

Buon pomeriggio lettori,  il 4 novembre scorso è uscito il nuovo romanzo di Luigi Viagrande, un romanzo fantasy molto interessate, troverete l'ebook in offerta fino al 16 marzo e per l'occasione è stato organizzato un piccolo blog tour dove sara possibile vincere una copia cartacea e una ebook del romanzo. A me la trama ha incuriosito parecchio e non ho potuto fare a meno di non partecipare spero che la mia tappa vi incuriosisca almeno quanto ha incuriosito me, siete pronti.... Iniziamo


Tanti contenuti originali in anteprima e un libro cartaceo + un ebook del romanzo in premio!

Titolo: “Ancients – Il grande freddo”
Autore: Luigi Claudio Viagrande
Editore: autopubblicato
Data di uscita: 04/11/2016
Genere: Fantascienza, Avventura
Pagine: 440
Prezzo: in offerta fino al 16 marzo a 0.99€!
Ebook su: Amazon (bit.ly/AncientsA) e le più importanti librerie digitali
Pagina Facebook autore: https://www.facebook.com/Autore.Fantascienza.Luigi/

In un mondo devastato da un virus letale, Liam Cooper è un ragazzo di appena 27 anni che vive un'esistenza mediocre ma al riparo dal virus all'interno della città-cupola di Nuova Yermo. La sua vita cambierà quando il professor Graham, leader della congrega dei Sapienti, decide di trasferirlo nella prestigiosa Università di Pahrump, luogo dove si formano le menti che, in un futuro ancora distante e incerto, riusciranno a debellare il virus dalla faccia della terra. Per sempre. Qui Liam viene a conoscenza di una inquietante verità; il virus sta rapidamente conducendo il globo verso un tragico epilogo. Il processo non è irreversibile e Liam affronterà un viaggio crudele e pericoloso nell'estremo tentativo di salvare le poche persone ancora in vita. Conoscerà un mondo dominato dalla malvagità e dalla crudeltà dell'uomo e scoprirà che la verità è ancora più agghiacciante di quanto sembri. Fuori c'è ben altro, una realtà più oscura e terribile del virus stesso.


Il calendario:

06/03/17: Universi incantati: Estratto del libro
07/03/17: Il Mondo di sopra: Spin-off “Una Winston Blu” pt.1
08/03/17: Peccati di Penna: Estratto del libro
09/03/17: La Fenice Books: Spin-off “Una Winston Blu” pt.2
10/03/17: Gli Scrittori della porta accanto: Estratto del libro
11/03/17: My Secret Diary: Spin-off “Una Winston Blu” pt.3
13/03/17: Il Flauto di Pan: Estratto del libro
14/03/17: Il bosco dei sogni fantastici: Spin-off “Una Winston Blu” pt.4
15/03/17: Chicchi di pensieri: Estratto del libro
16/03/17: La lettrice segreta: Estratto del libro

Il Giveaway

a Rafflecopter giveaway

Se non riuscite a visualizzare il form utilizzate il link di seguito https://www.rafflecopter.com/rafl/display/7ba4d8bd21/


Il Contenuto Originale di oggi:

PARTE TERZA SPIN-OFF – UNA WINSTON BLU 

Aspirò un’altra boccata e sollevò la sigaretta sopra la testa, mostrandola al suo interlocutore. «Tutto inizia da questa sigaretta, dottore. Mi chiede perché? Ma è semplice: questa sigaretta mi ricorda mio padre. John Callum Sneider. Fortuna che ha deciso di chiamarmi Jimmy; voglio dire, Callum è un nome così ridicolo, andiamo. Comunque, John era un vecchio figlio di puttana, ma uno di quelli cazzuti. Era fedele e leale al suo paese come nessun altro.» Agitò la sigaretta di fronte al dottore, quindi riprese: «Era un soldato, e di quelli importanti. È stato ucciso durante le famose soppressioni delle rivolte, quelle del 2100. Non ho mai saputo se il proiettile che lo uccise apparteneva a uno di quegli schifosi predoni in motocicletta o a uno di quei pazzi invasati del Movimento. Poco male; li odio entrambi e li schiaccerò come mosche.» Sneider si rabbuiò, tirò ancora dalla sigaretta e tornò a sorridere. «Perdoni il mio sfogo, dottore. Per riprendere, decisi di sottopormi all’addestramento militare dopo la sua morte. Così mi ritrovai in pochi anni a prendere ordini da un tale sergente Ebner. Un tipo molto taciturno, devo dire. Così ci dirigiamo verso l’obiettivo e cosa troviamo? La centrale della droga. Si rende conto? Quegli stronzi in motocicletta avevano preso possesso di un colosso in grado di generare così tanta potenza elettrica da illuminare il Nevada e la California, e cosa ne hanno fatto? Un laboratorio per sintetizzare metanfetamine o chissà quale schifezza. È stato un massacro, li abbiamo uccisi tutti. Solo due dei nostri sono rimasti feriti e temo che uno di loro non ce la farà.»Allungò una mano indicandolo e aggiunse: «Diamoci del tu, dottore, sono sicuro che non si incazzerà. Ecco, senti? Le senti le sue urla? Le urla di chi muore… le senti? No, certo, come potresti.» Emise un brontolio divertito e aspirò ancora una volta. «Hai capito, quindi, perché questa sigaretta mi ricorda mio padre? Perché erano le sue preferite. Ma il vizio del fumo non è l’unica cosa che mi ha trasmesso, sai? Oh no… c’è anche l’odio. L’odio incondizionato e incommensurabile per tutti i nemici dello Stato. È per questo che mi sento bene anche se ho ammazzato tanti uomini, oggi; perché, nonostante tutto, io volevo farli fuori… uno per uno. Sai, dottore, molti di loro indossavano un camice come il tuo e una maschera come la tua. Erano tecnici di laboratorio, senza dubbio. Producevano la droga per loro o per rivenderla, non mi importa… erano nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ora tutto è nelle mani di quel visionario di Graham. Ho perfino sentito il sergente elogiare le mie gesta al comando. Sai, dottore, credo che Faraday mi darà una promozione; sarò caporale prima di domani.

E questo era tutto vi ricordo che la prossima tappa si terra sul blog Il Flauto di Pan non perdetela un abbraccio e buon weekend a tutti 😘 😘 😘


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...