Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

lunedì 12 dicembre 2016

Recensione: Vorrei Che Fossi Ancora Tu di Lorenza Bernardi

Data di uscita: 13 SETTEMBRE 2016

Titolo: VORREI CHE FOSSI ANCORA TU
Autore: Lorenza Bernardi
Genere: Young Adult
Editore: Piemme
Pagine: 256
Prezzo: Cartaceo € 13,60

Duologia:
1. Vorrei che fossi tu 23 Marzo 2011
2. Vorrei che fossi ancora tu

LA TRAMA: La prima vacanza da sola con il proprio ragazzo è il sogno di tutte, ma per Bea la settimana in tenda con Andrea si è rivelata un vero disastro.

Non sa nemmeno bene il perché, eppure in Corsica sono nate delle incomprensioni e, tornati a casa, i due ragazzi si sono allontanati.

Per fortuna lei può aggrapparsi ai suoi storici amici e ai suoi amati libri. E quando per caso entra in Mitubùk, una community di lettori che si scambiano pareri e consigli, conosce un misterioso utente che, guarda caso, le ricorda tanto Emanuele, il ragazzo conosciuto a una festa in discoteca...

L'AUTORE: Nata a Ferrara, Lorenza Bernardi vive  a Milano da vent’anni con il marito e i figli. Dopo aver lavorato all’interno di due importanti case editrici italiane, è ora sceneggiatrice di cartoni animati e autrice di libri per ragazzi. Con Piemme ha pubblicato anche Vorrei che fossi tu - di cui Vorrei che fossi ancora tu è il seguito - e Come il vento tra i capelli.


Buonasera entucci, eccoci con una nova recensione oggi tocca a Vorrei che fossi ancora tu di Lorenza Bernardi. Quando richiesi il romanzo alla casa editrice non pensavo fosse un seguito, ma nonostante tutto, è una storia a se che si puo leggere tranquillamente da sola, anche se non si è letto il primo volume. Inizialmente ritroviamo gli stessi protagonisti di Vorrei che fossi tu Andrea e Beatrice, intenti ad organizzare una vacanza da novelli fidanzatini. Ma qualcosa va storto e i due durate la permanenza in Corsica si lasciano, perchè non si sa per quale assurdo motivo entrambi pensano di non essere compatibili. Al rientro dalla mini vacanza, ognuno prende strade diverse, Andrea va a studiare economa a milano e Bea... be lei continua ha studiare alle superiori. Un giorno mentre faceva un giro in bici si imbatte nella libreria di Iris, una ragazza molto simpatica che ha abbandonato la sua bella vita per dedicarsi a ciò che ama, i libri.. In questa libreria Bea scopre l'app Mitubùk: un social fotografico dedicato agli amanti dei libri, dove gli iscritti postano foto delle proprie letture accompagnate da citazioni e commenti.

«Un app: Mitubùk, ovvero Me Too Book. L'ha creata il mio ragazzo e sta gia spopolando. Ovviamente di che cosa parlerá, secondo te?!» ...
«È un'app tipo instagram, solo che si possono postare solo foto di libri nel momento in cui li stai leggendo, o comunque quando li hai con te. Sotto la foto devi mettere un commento, che può essere una frase del libro o qualcosa che ti ha ispirato. Hai un numero di caratteri a disposizione, un pó come Twitter.» 


Peccato che quest'app non esiste realmente, sarebbe carinissima ma torniamo a noi, dicevo Bea si iscrive in questa sorta di social e qui incontra un certo E.B. "Vi ricorda qualcosa?" entrambi iniziano a scambiarsi messaggi su quest'app, inizialmente la nostra protagonista ci va con i piedi di piombo ma poi si lascia andare e finisce con l'innamorarsi "di nuovo"  ma questa volta non di Andrea ma di questo E.B. che Bea pensa di conoscere, ma a causa di un evento "odioso" che accade ad una festa le carte in gioco cambiano e Bea non si darà pace fino a quando non scoprirà l'identita di questo ragazzo.

Il romanzo è molto carino e tratta anche dei temi molto difficili tra cui l'omosessualità. Ho ammirato tantissimo il coraggio di Giacomo nonostante la sua scelta di vita ha avuto la forza di affrontare chi lo disprezzava, anche con l'aiuto dei suoi amici - come si dice "L'unione Fa La Forza" - be è ciò che è successo. E' stato il mio personaggio preferito, mi fa troppa tenerezza anche se un personaggio secondario ha il suo ruolo importante nella storia. Ho apprezzato molto tutti i consigli libreschi e non vi nascondo che ad ogni titolo andavo a sbirciarmi la trama per sapere di cosa parlasse e indovinate la mia WL si e arricchita di qualche nuovo titolo, ma a parte questo nel romanzo prevale l'amore, l'insicurezza e come sempre il tema Social Network, qualche mese fa ho letto una storia simile, La distanza tra me e te di Lucrezia Scali il tema principale era l'amore che nasce sui social network e qui la Bernardi lo ripropone ma in chiave totalmente diversa e con un finale carinissimo che ho moooolto apprezzato, spero di riuscire a reperire in qualche modo il primo volume cosi almeno passerò gran parte della mia giornata in compagnia di Bea e Andrea ^_^

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...