Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

mercoledì 26 ottobre 2016

Recensione: Antiche Voci da Salem

Titolo: Antiche voci da Salem 
Autore: Adriana Mather
Editore: Giunti
Genere: paranomal romance/young adult
Pagine: 384
Prezzo: 16.00€
Ebook: 9,99€ Amazon

Sinossi: Salem, ai giorni nostri: quando Samantha Mather si trasferisce nell'antica casa avita per stare vicina al padre, ricoverato perché misteriosamente in coma, trova in città un’accoglienza piuttosto fredda. Sono passati ormai tre secoli da quando il suo antenato Cotton Mather è stato protagonista del processo alle streghe, firmando il trattato usato a fondamento delle condanne, ma i rancori che allora avevano spaccato la comunità sono ancora terribilmente vivi. Isolata e avvolta dall'ostilità gelida degli Eredi delle presunte streghe, Samantha si trova intrappolata in un complicato groviglio in cui passato e presente si intrecciano pericolosamente.

Soltanto Jaxon, figlio della migliore amica del padre e segretamente attratto dalla ragazza, sembra immune a quell'odio, almeno finché Samantha non entra in contatto con l’affascinante Elijah, uno spirito tragicamente coinvolto nelle antiche vicende storiche, e le cose si complicano. Samantha scopre un modello ricorrente nei secoli, in base al quale le famiglie dei perseguitati e dei persecutori pagano un terribile tributo di morti. C’è solo una speranza per evitare che la storia si ripeta: svelare i segreti del passato fra odi antichi e passioni, e rinunciare a qualcosa di sé per aprirsi a un sentimento nuovo.


Inizio subito spiegandovi la prima cosa che non ho apprezzato particolarmente perché è anche la prima cosa che colpisce: la veste grafica italiana. Non è brutta ma non mi piace molto, mi ha ispirata pochissimo onestamente e non da la giusta importanza alla sinossi del romanzo. Ma tralasciamo questo non poco trascurabile dettaglio e passiamo subito alla mia recensione.

Già solo il fatto che il libro parlasse di streghe, mi ha conquistata. Io amo le streghe, le ambientazioni dark, gotiche, con quell'alone di mistero che cattura gli appassionati del genere trasportandoli in un mondo tutto nuovo fatto di suspense, tensione, atmosfere cupe, inquietante bellezza e un pizzico di romanticismo malinconico che non guasta mai.

Tutte queste caratteristiche ci accompagnano per tutta la storia, dall'inizio alla fine. Aggiungiamoci anche che l'autrice, ha saggiamente rapportato temi più attuali come il bullismo, ai processi contro le streghe di tre secoli prima, e abbiamo così un romanzo che ci regala un'esperienza indimenticabile attraverso realtà e finzione, romanticismo e terrore.

Adriana Mather ha avuto molta cura anche per i dettagli storici, fondendo perfettamente presente e passato. In modo magistrale, l'autrice ha inserito personaggi realmente esistiti, rivivendoli per adattarli al suo romanzo. Questo ha fatto sì che io entrassi ancora di più nel vivo della storia con la voglia di andare a documentarmi di più su quanto successo nel passato.

E proprio questa mia curiosità di scoprire di più, mi ha portata a rendermi conto che non è oro tutto ciò che luccica (come per me era questo libro quando l'ho ricevuto) e ora vi spiego perché iniziando con le dovute critiche perché non può essere sempre tutto rose e fiori: perché il titolo originale del romanzo "How to hang a witch" è stato tradotto in "Antiche voci di Salem"?

Per non parlare del romanzo in lingua inglese. Conosco la lingua e ho letto parecchi spezzoni del romanzo originale (visto che già dall'inizio, nonostante la storia sia comunque interessante, avevo il presentimento che fosse stata sminuita rispetto a quella originale) e... perché cavolo nella versione italiana cambiano così tante cose?!?!?! E' un "vizio" che abbiamo sempre e per tutto: cambiare titoli e interi periodi, modificare frasi e stravolgere parole chiave.

La storia, ripeto, è veramente bella e appassionante, ma se masticate l'inglese, leggete la versione americana del romanzo perché quella italiana lascia un po' troppo a desiderare e in qualche modo "distrugge" la vena poetica del romanzo originale. Per questo motivo, nonostante la storia fantastica e ben sviluppata, darò due stelle.

Sono esagerata? Dal mio punto di vista no, ma questa cosa della pessima traduzione italiana mista alla copertina banale, mi ha infastidita parecchio e non è la prima volta. Perché stravolgere in questo modo un così bel romanzo? Mi rivolgo soprattutto ai traduttori italiani: andate a farvi un bel corso intensivo con insegnante madrelingua inglese e piantatela di fare di testa vostra. Oh e poi c'è quella trama scritta su una delle alette della sovracopertina del romanzo.

Io di solito non la leggo mai ma aspettavo questo libro da tanto e quindi non ho trascurato nulla nella lettura. Beh, se volete comprarlo, non leggete quell'aletta! Perché questa trama dovrebbe rivelare pochissime cose della storia, in modo che il lettore si incuriosisca e metta lui tutti insieme i pezzi del puzzle per capire la storia, qui invece ci sono troppi elementi e ancora prima di arrivare alla fine, si scoprono cose che non dovrebbero essere spoilerate.

Si dovrebbero scoprire mentre ci si avventura nella storia e non prima di aver letto anche solo la prima pagina del romanzo. L'ultima critica e poi lascio a voi la parola perché sono curiosa di conoscere il vostro parere.

La protagonista, Samantha detta Sam, è la persona che ci accompagna durante tutta la storia e, pur non essendo la classica fanciulla "non toccatemi che sono di vetro" e sempre in pericolo, ma una tipa tosta che reagisce a ciò che le accade, mi ha ricordato la famosa Bella Swan ma con la lingua lunga e per questo non c'è stata molta empatia con lei. Adoro Bella Swan e chi mi conosce lo sa, ma non sopporto quando la si prende in considerazione per creare altri personaggi.

Ognuno ha una propria personalità e può avere punti in comune, certo... ma non con così tante similitudini nello scritto. Consiglio comunque la lettura di questo romanzo per gli amanti del genere ma ripeto: leggetelo in lingua originale se potete.


Ringrazio la Casa Editrice Giunti per il gentilissimo omaggio.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...