Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

venerdì 29 aprile 2016

Recensione: Oblivion di Jennifer L. Armentrout

Salve Entucci !!!! Eccoci con una nuova recensione, che inserirò nella lista della #secretbookchalleng di aprile sto parlando si Oblivion

Titolo: Oblivion 
Autore: Jennifer L. Armentrout
Serie:  Lux #6
Editore: Giunti
Data:  6 Aprile
Genere: Young adult paranormal 

Una vicina di casa umana era l'ultima cosa che Daemon, alieno senza più patria, potesse desiderare. Ma, per quanto si sforzi, non riesce proprio a ignorare Katy. La spia dalle siepi del giardino, dalla finestra. Quella ragazza così semplice e indifesa lo incuriosisce, lo affascina e ciò può essere molto pericoloso, per tutti. Daemon lo sa, le relazioni con gli umani possono avere conseguenze tragiche. È così che ha perso suo fratello. Quindi fa di tutto per rendersi insopportabile in presenza di Katy. Ma quando accade qualcosa di inaspettato e Daemon, per salvare la ragazza, è costretto a rivelarle la sua vera identità, tutto cambia. I due, invece che allontanarsi, ora sono legati da un destino ineluttabile come l'amore che si sta insinuando nei loro cuori. Ma questa volta la storia è raccontata da Daemon in persona. Siete pronti a leggere nella sua mente? Cosa ha pensato Daemon la prima volta che ha visto Katy? E come ha vissuto, lui, il primo bacio? E, soprattutto, cosa faceva quando non era con lei? Sicuramente cose che gli umani non possono nemmeno immaginare... fino a ora.


Quante volte abbiamo gridato il suo nome invano? Quante volte ci siamo arrabbiate con lui? Quante volte avremmo voluto trucidarlo per il suo comportamento? Lo ammetto sempre (parlo per me) ogni volta che si comportava da deficiente nei confronti di Kat, la sua aria da strafottente e menefreghista mi ha portato diverse volte a desiderare di poter entrare nel libro e ucciderlo con le mie mani XD ma andando più a fondo Deamon lo faceva per proteggere la sua famiglia, per questo ne sono ancor più innamorata... è inutile che vi racconti la storia, già la conosciamo, ma giusto per rinfrescarvi un po' la memoria vi riporto un tratto della recensione fatta tempo fa ad Obsidian...

"La storia si svolge principalmente in un piccolo paesino del West Virginia, qui i cellulari non prendono, e manca la connessione internet ma a rendere il tutto più interessante sono i protagonisti principali Dee E Deamon, per non parlare delle litigate e degli incontri che si hanno tra quest'ultimo e la dolcissima Kat, in particolar modo mi sono piaciute tantissimo le gite inaspettate al lago, in fin dei conti quasi tutta la storia si svolge in questo magico luogo, ed è qui che traspare la vera natura di Deamon infatti non e più il ragazzo Lunatico e Arrogate ma quello, Sensibile e Adorabile

"Deamon alzò gli occhi al cielo e finalmente la maschera che indossava sempre scivolò via, lasciandomi intravedere il dolore che provava, una vulnerabilità che pochi dovevano aver visto in lui .... "


In questo nuovo capitolo la brillante non che eccezionale Jennifer L. Armentrout ha avuto l'idea di raccontare Obsidian attraverso il punto di vista di Deamond. Essa non si è limitata a narrare solo la storia che (tra virgolette) già conoscevamo, ma con l'aggiunta di qualche episodio inedito e l'inserimento di parti e momenti di cui non si erano mai venuti a conoscenza, è riuscita a creare qualcosa di formidabile arricchendo di dettagli la relazione della coppia, riempiendo cosi alcune lacune lasciate dai precedenti romanzi.

Gia da subito si riescono a capire i forti sentimenti che legano i due protagonisti principali dall'inizio, anche dal punto di vista maschile.

"Anzi, a pensarci bene, tutto in lei sembrava «nella media»: i capelli castani, raccolti in una crocchia disordinata; il viso pallido, tondeggiante; fisicamente non era una di quelle ragazzine pelle e ossa che detestavo; e poi le sue... Okay, non tutto in lei era nella media. Con lo sguardo indugiai sulle sue gambe.

Cavolo, quelle sì che erano gambe.
La ragazza si voltò verso gli alberi, incrociando le braccia sul petto.
D’accordo. Due aspetti in particolare non erano nella media, lo ammetto."

MI credete se vi dico che ogni tanto mi andavo a sbirciare la parte che leggevo in Oblivion su Obsidian, facendo un Tête-à-tête tra i due libri, roba da pazzi non trovate XD ma torniamo seri, come dicevo all'inizio ammetto di essermi divertita un sacco a rileggere la storia e a capire meglio il suo punto di vista. quali sono state le mie scene preferite be lo dissi allora e continuo a dirlo le gite al lago...

"Rallentai e feci un respiro profondo, quando raggiungemmo la radura e avvistammo il lago. Stava andando tutto storto. <<Non lo so. Nessuno.>>
Kat scosse la testa e rimase a fissare l'acqua. Mentre le stella si riflettevano sulla sua superficie immobile, io pensavo a quanto odiavo l'idea di averla dovuta portare li per farlo. Non sarei mai più riuscito a considerare quel posto una fonte di conforto e di pace.
<<Quando siamo venuti qui, l'altro giorno...>> dissi a bassa voce. 
Volevo che sapesse. <<Sono stato bene.>>
Si voltò verso di me. <<Prima di trasformarti in pesce?>>"

Un punto principale della storia, ricco di romanticismo e verità nascoste. Cos'altro dire di questo romanzo... ne seguiranno altri due che messi insieme racchiuderanno l'intera saga. Come sempre la Armentrout anche in questo romanzo si è superata, il suo stile anche in quest'opera risulta fluido, fresco e giovanile proprio come in Obsidian aspetto ansiosa l'uscita del prossimo romanzo.

Si ringrazia la casa editrice per la copia

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...