Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

lunedì 23 novembre 2015

Recensione: La Piccola Principessa di Frances Hodgson Burnett

Editore: Crescere
Collana: La biblioteca dei ragazzi
Formato: Brossura
Pubblicato:  19/06/2015
Pagine: 128
Lingua: Italiano
Prezzo: € 7,90

Racconta la storia narra di Sara, giovane studentessa, che viene iscritta in un collegio femminile. Data la sua situazione privilegiata, grazie al padre ricco, viene trattata con il dovuto rispetto e stima. Nonostante la sua fortuna, Sara, è una ragazza buona e generosa con il prossimo e amata da tutti. Diventa amica della piccola Lottie, entrambe orfane della madre, e di Rebecca, una giovane sguattera dell'istituto. Purtroppo la sua situazione precipita una volta che il padre muore, lasciandola senza denaro né beni. La direttrice pensa quindi di cacciare Sara da collegio, ma si convince che un gesto simile potrebbe danneggiare il buon nome dello stesso, decide di approfittare della situazione e di sfruttarla come domestica. La sua indole pacifica non la fa ribellare, bensì riesce a resistere alla situazione data la sua fervida immaginazione che le fa creare mentalmente le più deliziose vicende e storie fantastiche. La grande generosità di Sara sarà premiata, dopo le infelici vicissitudini: il socio del padre riuscirà a trovarla e ad adottarla. Da questo romanzo è stato tratto anche un musical di successo a Broadway, e ancora oggi ne vengono create nuove versioni.



Buona sera belli, ricordate il cartone Lovely sara?
per fare un tuffo nel passato qualche giorno fa mi sono regalata il libro dalla quale è stato tratto il cartone animato: 

LA PICCOLA PRINCIPAESSA.

Ad un mese da natale, lasciatevi consigliare questo splendido capolavoro, da regalare ai piccini, ragazzi e a chi come me alcune volte sente nostalgia dei ricordi d'infanzia.

Sara, dall'India viene portata dal suo adorato papà in un colleggio per signorine in Inghilterra. Fin da subito, vista la sua posizione sociale, viene trattata come una principessa, amata per il dolce carattere, per l'umiltà e per la sua sfrenata indole nell'inventare storie e fare emergere il bello anche in ciò che di bello non c'è.
Odiata dalle bimbe poco leali, con l'animo nero e snob come la perfida Lavinia.

Il giorno del suo compleanno la dolce Sara, riceverà uno dei regali peggiori della sua vita, la notizia della morte del padre. Si troverà cosi a cadere dalle stelle alle stalle, ad essere privata di ogni suo oggetto, un periodo nero dove la fame, il freddo e la solitudine saranno compagni leali, ma proprio grazie alla sua immaginazione e al suo credere nei sogni , riuscirà ad alleviare le giornate peggiori.

Un libro che ci insegna quanto grande sia la speranza, mi ha aiutata a sognare , a ridere ed emozionarmi proprio come lo facevo nell'innocenza della mia fanciullezza.

La storia merita cinque stelline ed anche qualcosa in più, molto meno il libro che purtroppo ha pagine e capitoli stampati doppiamente, sicuramente un errore di stampa che però distoglie l'attenzione e la concenntrazione della lettura, facendo si che il lettore si chieda se (probabilmente) non abbia in corso qualche amnesia. Era mio dovere dirlo, per tanto vi consiglio l'edizione del Battello a vapore, con zero errori, meno sintetizzato e con delle illustrazioni  che renderanno più interessante la lettura.

Detto ciò, non aspettate ad acquistarlo e a regalare un po di magia  alle persone che amate.


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...