Info sui cookie usati qui.

menu

Sono In Corso le seguenti iniziative

lunedì 6 luglio 2015

I Misteri di Chalk Hill di Susan Goga (Recensione)

Autore: Susan Goga
Titolo: I misteri di Chalk Hill
Prezzo: 12,00€
Editore: Giunti
Pagine: 410

Sinossi: È il 1890 e Charlotte, giovane istitutrice berlinese, abbandona tutto per raggiungere l'Inghilterra, decisa a rifarsi una vita dopo una terribile delusione d'amore. Giunta nella splendida tenuta di Chalk Hill, sulle verdi colline del Surrey, dovrà occuparsi della piccola Emily, l'incantevole figlia dell'altezzoso sir Andrew. Tra Charlotte e la bambina nasce subito un forte affetto, turbato però da un evento tragico che continua a tormentarla. Da quando la madre è morta in circostanze misteriose, Emily è convinta di vederne lo spettro, soffre di sonnambulismo e prova un inspiegabile terrore alla vista del fiume che scorre accanto alla villa. Charlotte tenta di indagare, ma nessuno dei domestici osa rompere il silenzio imposto dal vedovo sulla morte di lady Ellen. Solo con l'aiuto dell'affascinante giornalista Thomas Ashdown, chiamato a investigare sulle strane apparizioni che avvengono nella casa, Charlotte riuscirà a far luce su un segreto sconvolgente, nascosto tra le antiche mura di Chalk Hill. E forse, a poco a poco, imparerà di nuovo a credere nell'amore...



Buongiorno Entucci!

Eccomi con una nuova recensione: "I misteri di Chalk Hill" di Susan Goga.

Senza infamia e senza lode. Libro poco interessante. Storia letta e riletta milioni di volte. Personaggi poco sviluppati. Non vedevo sinceramente l'ora di finire questo libro: 410 pagine di sbadigli.

Il tema della storia in se è anche intrigante ma non c'è stato quel "non so che" che mi ha fatto dire qualcosa come "ok, amo questo libro". Tecnicamente è scritto parecchio bene e si capisce da questo che Susan Goga non è una pivellina in fatto di scrittura.

Il romanzo spicca per descrizioni dettagliate, ricerche approfondite. Ma il resto lascia a desiderare... o almeno, a me personalmente. Sarà che forse mi aspettavo molto di più, data la frase riportata sulla quarta di copertina: “Nella piovosa campagna inglese, una storia romantica e misteriosa, dove brivido e sentimento si intrecciano in un crescendo di colpi di scena".

La campagna inglese c'è, in tutto il suo splendore. La storia romantica, il brivido, i colpi di scena... dove sono? Lo stile mi ha ricordato molto Jane Eyre di Charlotte Bronte, ma al contrario dei suoi, questo in particolare l'ho trovato a tratti anche noioso. E forse è per questo motivo che mi aspettavo molto di più.

Questo libro doveva essere un romanzo storico sentimentale, ma non ha proprio nulla di tutto questo. Sembra più che altro un giallo ma un giallo sviluppato male...

Da amante di gialli e thriller quale sono, speravo di potermi calare nella parte dei personaggi e "aiutarli" quindi a scoprire, cercare, analizzare e invece ho subito capito chi ha fatto cosa e come, quindi la lettura è diventata banale e la voglia di arrivare alla fine del libro per sapere come andava a finire la storia, è svanita.

L'ho letto comunque tutto, visto che mi è stato gentilmente omaggiato dalla casa editrice Giunti, ma non lo rileggerò e se come me siete amanti del genere, non lo consiglio nemmeno a voi. Il mio parere resta comunque soggettivo, ci tengo a specificarlo ogni qualvolta recensisco un libro.

4 commenti:

  1. Peccato che il libro non ti sia piaciuto, questa scrittrice non è male e mi sarebbe piaciuto leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chicca. Il mio resta sempre un parere personalissimo. È tutto soggettivo. Io sono molto critica con quello che leggo e spesso ripongo probabilmente troppe aspettative su un libro soprattutto se è un genere che di solito amo. Tu leggilo, magari il tuo parere sarà differente :)

      Elimina
  2. Solo due stelline? :( a me la trama è piaciuta, ma ora sono propria combattuta, comprarlo o non comprarlo? questo è il dilemma!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per questo sono stata molto invogliata a leggerlo, per la trama. Poi mi ha delusa molto per la banalità del contenuto, molto simile ad altri romanzi del genere e poco sviluppato. Però è tutto soggettivo, come dico sempre. Magari a te piacerà :)

      Elimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...