lunedì 27 aprile 2015

Il Libro della Vita, di Debora De Lorenzi (Recensione)

Salve entucci, quest'oggi vi parlerò del "IL LIBRO DELLA VITA" di Debora De Lorenzi, la quale ringrazio di cuore per avermi spedito una copia di questo strepitoso libro.

Titolo: Il Libro della Vita
Autore: Debora De Lorenzi
Pagine: 250
Prezzo: 14,98 (1,00 Ebook)
Data Uscita: Dicembre 2014

Faith Laveau lavora presso un giornale del Connecticut. E proprio mentre sta stilando un suo articolo accade ancora quella cosa imprevista e incontrollabile. Qualcuno di invisibile, ma non irraggiungibile, pronuncia il suo nome. È un richiamo forte e insistente. Pungente e terribilmente meraviglioso. Questa volta però Faith non resiste e si precipita, nel mezzo di un tornado, al suo piccolo, misterioso villaggio, avvolto dagli arcani della profonda provincia di New Orleans. Qui, insieme con l’inseparabile gemella Stephanie, si trova a scoprire (o riscoprire?) un mondo fatto di vere e proprie arti magiche, le più antiche, le più potenti. Qui l’antica lotta tra bene e male, illuminata dalla seducente luce del Woodoo, si colora di tutte le tinte dell’amore, della passione, del desiderio e della vita. Un baule e un libro sono le colonne su cui si poggia il palcoscenico di una storia decisamente ben orchestrata, capace di offrire improvvise e inaspettate impennate narrative che non lasciano spazio neppure al respiro. Libro squisitamente al femminile (anche Glen, l’antagonista, è una “fascinosa quanto temibile” donna), mette in luce il coraggio, l’intelligenza, la piacevolezza della protagonista. Dal finale inimmaginabile, tutta l’opera è sapientemente condita da un’ironia profonda, tagliente, intelligente. Questo è il quarto romanzo di Debora De Lorenzi. E siamo certi che, come gli altri, sarà un sicuro successo.


Coinvolgente fin dalla prima pagina, IL LIBRO DELLA VITA, è un romanzo fantasy, che in modo meticoloso, ci racconta l'arte del voodoo, e la vita di Faith, trentenne con grandi poteri...

DAL PROLOGO:
Quando si parla di magia da profani, si è soliti distinguere tra magia <<bianca>> e magia <<nera>>. Per magia <<bianca>> s'intende una forma d'intervento che presume di mirare a scopi benefici (la guarigione di una malattia, la risoluzione di problemi economici o d'amore, la predizione del futuro e cosi via). Talvolta si fa ricorso all'uso di mezzi come talismani e amuleti, portafortuna e filtri.

Il termine magia <<nera>> invece richiama a poteri diabolici o comunque presume l'agire sotto qualche loro influsso. Di norma, la magia <<nera>> é indirizzata a scopi malefici (procurare malattie, disgrazie, vendetta, morte) o è atta a influenzare  il corso degli eventi a proprio beneficio e a discapito di altri. Al contrario di quanto si è propensi a pensare, il voodoo non è un fenomeno legato alla magia nera, ma una religione a tutti gli effetti ed è dotato di un corpus di dottrine morali e sociali, oltre che di una complessa teologia.

Comunque, qualunque sia lo scopo, si fa riferimento a pratiche centrate su arti occulte e poteri <<sovrumani >>, e tutto ciò che è connesso al sovrannaturale è interferenza e l'interferenza... è male.

Forse sono l'ultima persona al mondo che possa anche solo fare accenno ad una qualche faccenda morale. Resto legata alla'occulto più di quanto possiate immaginare. Ciononostante, mi sento in dovere di avvertirvi. 
Chi sono?
Faith Leveau dei Leveau di New Orleans"

Dopo cinque lunghi anni trascorsi a Watersburg, Faith, decide di ritornare a Glen Wich, località non molto distante da  New Orleans, dove la maggior parte della gente ha a che fare con magia e riti.

Decide di ritornare per un uomo, l'uomo della sua vita.

...Ho vissuto lontano da qui, per 5 anni. Cinque fottutissimi anni ad affogare nel dolore, e a cancellare me stessa e il sui ricordo, e invece, sai che accadeva? Non facevo che vederlo . In un ombra, nel volto di uno sconosciuto, nella forma della luna, tra la folla... Ma sai cosa mi faceva impazzire? Quando non riuscivo più a vederlo. Allora, il panico mi stringeva la gola, rendendomi  impossibile anche solo respirare, perché nei rendevo conto che non mi era rimasto più nulla...

Cosa dire FAVOLOSAMENTE MAGNIFICO, Debora, è riuscita a mettere insieme in 241 pagine, misticismo, amicizia, amore e un tratto di comicità giusta, vi "stregherà" e bramerete la conoscenza del mistero di Faith e questo suo grande amore. Consiglio a tutti voi di leggere almeno una volta "il libro della vita". Complimenti Debora, ti sei meritata cinque stelline.

Bacioni  alla prossima. 

8 commenti:

  1. Solo per la copertina andrei di corsa a comprarlo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me questa cover, è veramente fatta bene

      Elimina
  2. Bellissima la copertina e bellissima la sinossi, non vedo l'ora di leggerlo! :*

    RispondiElimina
  3. Grazie, onoratissima di avervi così amabilmente coinvolto... La cover è opera di Chiara Boz una Illustrator Artist e non solo, di fama mondiale!

    RispondiElimina
  4. https://www.facebook.com/pages/Boz-Chiara-Illustrator-Artist/154786281223866

    RispondiElimina
  5. mi hai incuriosito, mi sembra una lettura che coinvolge. Bella anche la cover.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non l'ho letto ma stando a quello che dice Anarel deve essere veramente bello. Poi io amo questo genere di letture... quindi sono sicura che mi piacerà al 1000x1000 ^_^

      Elimina
  6. Questa è stata davvero una meravigliosa lettura, bella anche la recensione!!!!

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...