lunedì 23 marzo 2015

Tutta Colpa di Certi Romanzi di Elizabeth Maxwell (Recensione)

Buona sera Entucci !!!! Dopo qualche giorno d'assenza eccoci tornate alla ribalta. Come già anticipato la settimana scorsa oggi ripartono le attività del blog, abbiamo tante nuove uscite da mostrarvi, e tante recensioni da porre a vostro giudizio, e a quanto pare ho già visto Anarel che ha gia dato hihihihi e adesso tocca ha me ^_^

«Prendete una come Bridget. Datele qualche anno di più, una figlia di undici anni, e un ex- marito gay (d’altra parte, quale maschio etero discuterebbe per ore dell’esatta sfumatura di verde di una tendina?). Ah, datele anche la solita pancetta da strizzare all’occorrenza in panciere super-elasticizzate, e avrete Sadie Fuller. Sadie passa le giornate tra figlia, casa e battaglie perse con la gelida domestica tedesca. Non è più giovanissima: compra occhiali da lettura a stecche, come un tempo comprava le sigarette, e ha i capelli di un castano che è il risultato della chimica applicata a svariate sfumature di grigio. E infatti, non solo per problemi di vista, di uomini non ne vede neanche col cannocchiale. Eppure – tenetevi forte – la notte Sadie si siede al computer e si trasforma in K.T. Briggs: un’autrice di romanzi erotici di successo, inventrice di personaggi sensualissimi in situazioni caldissime (di solito in ascensore o taxi). La aiuterà tutto questo scrivere di sesso a trovare, se non l’amore, almeno un uomo con cui condividere qualche piano di ascensore? Sembra di no. Almeno fino al giorno in cui qualcuno che assomiglia molto all’affascinantissimo amministratore delegato del suo ultimo romanzo si materializza, come per magia, nel reparto pappine per neonati del supermercato...Un romanzo spassosissimo eppure romantico, che prende in giro l’ondata dei romanzi erotici e intanto ci regala una protagonista incredibilmente vera, che resterà con noi molto a lungo: perché Sadie Fuller, ammettiamolo, è un po’ tutte noi e, se ha trovato l’amore lei, ce la possiamo fare anche noi. Basta conoscere la formula magica del sorriso.»  

!! ATTENZIONE DI SEGUITO SPOILER !!

Posso gridarlo hai 7 venti che questo è veramente un romanzo fuori dal comune, ci ritroviamo a leggere di questa scrittrice di romanzi erotici, Sadie in arte K.T. Briggs alle prese con il suo ultimo romanzo Segreti Rubati. Dove i protagonisti principali sono la bella Lily impiegata nell'azienda Jensen&Richardson Communications e il fascinoso Aidan amministratore delegato della stessa azienda dove lavora Lily, che io ho inizialmente associato  a Richard Gere ma poi con l'arrivo di Jason  nella vita di Sadie, ho cambiato idea è ho associato Gere a quest'ultimo.

"... All'annuncio rispose un certo Jason Blair ... 
Aveva i capelli castani spruzzati di grigio, occhi nocciola dietro gli occhiali senza montatura, e un tremendo pizzetto che, se fossimo finiti a letto insieme , gli avrei ordinato di estirpare senza alcuna pietà. L'abito dozzinale gli si arriccciava sulle spalle e gli ultimi bottoni della giacca azzurra (az-zur-ra) si tendevano, spinti da una garrula e perviace pancetta."

Si avete letto bene all'annuncio, perchè Sadie conosce Jason grazie ad un annuncio pubblicato da lei stessa su un giornale.

" Donna, 46 anni, madre, altezza 1.60, formosa, cerca rapporto senza complicazioni. Meglio venerdi i tarda mattinata. Niente Malattie . Non Ffumatore. Astenersi Feticisti"

Ma ritorniamo al nosto manoscritto. In tutto il romanzo ci troviamo a leggere solo i primi 3 capitoli di Segreti Rubati. Perchè? Semplice una mattina Sadie mente faceva la spesa da Target fa un incontro molto strano, si ritrova davanti un uomo, sulla trentina, con un vestito scuro fatto su misura, composto da una camicia inamidata, a circa meta della gamba destra, i pantaloni sono strappati e mostrano una ferita sporca di sangue e le scarpe in pelle incrostate di fango, di un bellezza paranormale. E credetemi quando ho scoperto chi fosse qualche capitolo più avanti sono rimasta a bocca aperta. Già dalla trama si intuisce qualcosa, ok non resisto ve lo dico il ragazzo che incontra al supermeccato e proprio il protagonista del suo romanzo Aidan. Impossibile ma vero. Quale scrittore non vorrebbe che uno dei personaggi di un suo romanzo prendesse vita? Immaginattrvi lo stupore di Sadie appena lo ha scoperto ^_^ ma non vado oltre la trama perchè a quest'episodio ne susseguono molti altri percio non voglio rovinarvi la lettura io ho gia detto troppo.

 " .. Aidan Hathaway aveva ventinove anni.
I suoi occhi adesso non le concedevano nessuna tregua, anche se lei desiderava disperatamente essere liberata da quello sguardo. Sembrava che riuscisse a scrutare dritto nella sua anima, svelando le cose più sconce e nascoste, i segreti che non aveva mai confessato a nessuno. Si trovò a desiderare che la Hathaway Enterprise non avesse mai acquistato la Jensen & Richardson Communications. Ma era troppo tradi. <<Desideri anche tu quello che desidero io ?>> chiese Aidan... "

Elizabeth Maxwell esordisce in america con questo romanzo Sexy/Ironico ho voluto catalogarlo cosi ^_^ e ci catapulta in un mondo molto simile al nostro, dove la maggior parte delle persone si identificheranno nella nostra Sadie, madre di una figlia adolescente, lasciata dal marito perchè finalmente dopo tanto tempo è riuscito ad accettare la suo Omosessualità. Ma non è questo il punto, Il punto è che nonostante tutto quello che le è accaduto ha avuto la forza di andare avanti riuscendo cosi a  realizzare il suo grande sogno quello di diventare una scrittrice molto affermata e di fama mondiale.

"Bene: sono le ore ventitrè e quindici di un giovedì sera, e due sono le cose che so con certezza. La prima è che Lily Dell sta per fare sesso i un ascensore dove il tempo non esyste, il cotone si strappa  come un asciugone Regina e ansimare tipo Mantice non è un sintomo di allergia agli acari. La seconda è che le mie possibilità di fare sesso stasera, in un ascensore o in qualunque altro luogo del mondo, sono pari a zero. Z-e-r-o."

Ironico e divertente al punto giusto, non c'era pagina che non riusciva a strapparmi una profonda risata, a tratti l'ho trovato un po nosioso ma non esageratamente. Fresco e coinvolgente, quello della Maxwell è uno stile che si trova in pochi libri, ovviamente non mancano le scene piccanti ma mai volgari che danno quel brivido di eccitazione in più. Tutto questo vi terrà incollati pagina dopo pagina divorando i capitoli come niente fosse, e visto lo stupendo finale non affatto scontato, spero non ci sia in Sequel in tal caso lo attendo con ansia. Per concludere i miei ringraziamenti vanno alla casa editrice che mi ha omagiata di questo capolavoro contemporaneo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...