lunedì 26 gennaio 2015

Speciale Blog ... Per Non Dimenticare ...

IN MEMORIA

Carissimi Ent, anche le SECRET GIRL, vogliono ricordare per non dimenticare.


Ricordare la strage di milioni di Ebrei, di ogni sesso, e , di ogni età,avvenuta 70 anni fa, per mano della Germania  nazista.

L'olocausto: dal Greco holokaustos... holos "totale" ,  kaustos " atto di distruggere col fuoco", ebbe inizio nel 1939 con la segregazione degli ebrei Tedeschi, proseguì estendendosi a tutta l'Europa , occupata dal terzo reich, durante la seconda guerra mondiale e, terminò nel 1945 con lo sterminio fisico di coloro che erano considerati una razza inferiore, e con l'apertura dei cancelli di Auschwitz.
A distanza di anni,questa strage, fa ancora accapponare la pelle. Se ve la sentite, vi chiediamo di postare un vostro pensiero sull'accaduto, il pensiero che accomuna noi girl, è che nessuno è così grande, da decidere sulla vita altrui,nessuno può giudicare chi prega per un Dio che non è il nostro, per chi ha un colore di pelle invece che un' altro. Nessuno è superiore a nessuno.


                                                                  PREGHIERA

Amabilissimo Gesù, umilmente ti prego d’offrire tu stesso all’ Eterno Padre, per le anime sante del Purgatorio, il Sangue Preziosissimo scaturito dalle piaghe del tuo Corpo adorabile nella tua agonia e nella tua morte.

Ed anche tu, addolorata Vergine Maria, presentagli con la dolorosa Passione del tuo Figlio diletto, tutti i dolori sofferti nel tuo cuore affinché esse ottengano refrigerio e libere dai loro tormenti cantino in eterno nel cielo le divine misericordie. Amen.

Molti scrittori e registi,hanno lasciato memoria di ciò che accadde,noi citeremo solo alcuni,dal momento in cui sono tantissimi.

 SCHINDERLIS'T


Diretto da Steven Spielberg, nel 1993.
basato sulla storia vera di  Oskar Schindler , un'industriale Tedesco che, nel corso della seconda guerra mondiale , assunse oltre un migliaio di Ebrei , riuscendo così ad evitare che fossero deportati nei campi di concentramento.

"Il vero potere, non è poter uccidere,ma avere tutti i diritti di farlo,e trattenersi"




  LA VITA E' BELLA

Diretto ed interpretato da Roberto Benigni, nel 1997, vincitore di tre premi oscar: migliore colonna sonora,miglior attore protagonista, miglior film straniero.

Giosuè: Perché i cani e gli ebrei non possono entrare babbo? Guido: Eh, loro gli ebrei e i cani non ce li vogliono. Eh, ognuno fa quello che gli pare Giosuè, eh. Là c'è un negozio, là, c'è un ferramenta no, loro per esempio non fanno entrare gli spagnoli e i cavalli eh, eh... e coso là, c'è un farmacista no: ieri ero con un mio amico, un cinese che c'ha un canguro, dico "Si può entrare?", dice "No, qui i cinesi e i canguri non ce li vogliamo". Eh, gli sono antipatici oh, che ti devo dire oh?! Giosuè: Ma noi in libreria facciamo entrare tutti. Guido: No, da domani ce lo scriviamo anche noi, guarda! Chi ti è antipatico a te? Giosuè: I ragni. E a te? Guido: A me... i visigoti! E da domani ce lo scriviamo: "Vietato l'ingresso ai ragni e ai visigoti". Oh! E mi hanno rotto le scatole 'sti visigoti, basta eh!

IL BAMBINO COL PIGIAMA  RIGHE


Film del 2008, diretto ed interpretato da Mark Herman.
E' lingenuità di un bambino che questa volta fa da sfondo a uno degli orrori più grandi che ha macchiato irreversibilmente la storia dell'uomo: lo sterminio degli ebrei. "Il bambino con il pigiama a righe".

"Bruno: Perché indossi il pigiama tutto il tempo?"


Come i film, anche i libri sono molti, perciò citeremo alcuni dei più conosciuti, come:


La sposa di Auschwitz, di Miller Werber Eve Keller  

ISBN 978-88-541-4656-3
Pagine 288 - Euro 9,90

Una storia vera . La vita e l'amore al tempo dei lager, una storia che ha commosso il mondo intero. Millie Werber ha quattordici anni quando i nazisti invadono la Polonia. La sua cittadina, Radom, viene trasformata in un ghetto e la fabbrica locale in un campo di concentramento.


Essere senza destino, di Kertész imre

Pagine: 224
Prezzo: 15,49

Dal Premio Nobel 2002, un libro sulla psicologia dei campi di concentramento secondo uno scampato, che vorrebbe paradossalmente farsi portavoce della "felicità" dei campi.


Noi consigliamo di leggere uno di questi due libri, presto pubblicheremo grazie alla dsponibilità della casa editrice Giunti la recensione del romanzo: Tracce di memoria il mio viaggio nell'olocausto e ritorno.  Omaggiandoci di una copia del romanzo

“TRACCE DI MEMORIA” di Peter Lantos
Data di uscita: 2 GENNAIO 2015 – già disponibile in libreria

Titolo: Tracce di memoria
Sottotitolo: Il mio viaggio nell’olocausto e ritorno
Autore: Peter Lantos
Pagine: 288+16
Prezzo € 14,90
Dimensioni: 15 x 21.5 cm
Copertina: brossura con bandelle
ISBN: 9788809801806

TRAMA: Imparare a contare fino a dieci può essere un gioco, un piccolo esercizio da condurre insieme alla mamma, a cinque anni nella spensieratezza della propria camera. Non è lo stesso se il gioco si trasforma in una pratica di sopravvivenza, per evitare i geloni alle dita nel freddo della spianata di Bergen-Belsen, in attesa dell’appello mattutino.

Peter Lantos è ancora un bambino quando, insieme alla sua famiglia, viene prelevato dalla casa di Makó, in Ungheria, e rinchiuso prima nel ghetto della città e poi costretto a un lungo viaggio che lo condurrà al lager tedesco. Saranno gli americani a trarre Peter in salvo, ma lo stalinismo sovietico costringerà il ragazzo ad affrontare nuovamente gli stenti di una vita senza la piena libertà.
Fuggito a Londra e divenuto adulto, Peter ripercorre le tappe del suo viaggio. Dopo anni trascorsi a studiare la mente umana come neurologo, non accetta che il ricordo di quei giorni sia per lui così confuso. Ma la ricostruzione è molto difficile: i testimoni stanno morendo, i luoghi hanno cambiato geografia e aspetto.
Aggrappandosi a ogni indizio e risalendo alle origini di ogni traccia di passato, Peter ricompone i ricordi. Questo è per lui il modo di tenere viva la memoria del suo viaggio, e di restituirla a tutti noi.

L’AUTORE: Peter Lantos è nato nel 1939 a Makó, un paesino dell’Ungheria, ma ha passato la maggior parte della sua vita a Londra. Neuroscienziato di fama mondiale, conosciuto per le sue importanti scoperte sull’Alzheimer, ha rivestito cariche di prestigio all’Istituto di Psichiatria del King’s College



I RAGAZZI DEL GHETTO di David Safier

«SAFIER RACCONTA UNA STORIA TRAGICA E IMPORTANTE, RICCA DI AVVENIMENTI E DI FORTE IMPATTO CHE I SUOI LETTORI NON DIMENTICHERANNO»
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG

ebook disponibile Pagg. 384 - Euro 17,90
Uscita: 13 gennaio 2015

LA TRAMA: Mira è una ragazzina ebrea piena di coraggio e di amore per la sua famiglia, rinchiusa nel ghetto di Varsavia sotto l’occupazione nazista. Con lei vivono la madre e la sorellina Hannah, che Mira protegge a ogni costo. Per loro, Mira sfida la feroce polizia, esplora la città in cerca di cibo decente, protetta solo dagli occhi verdi che non la fanno sembrare ebrea. Un giorno, però, rischia di essere catturata: a salvarla arriva il destino, nelle vesti di un bel ragazzo biondo che le offre una rosa e la bacia, come fossero fidanzati. Con lui, Mira vivrà i 28 giorni più lunghi della sua vita, la straordinaria resistenza del ghetto che di Varsavia contro la barbarie dell’Olocausto. 

28 GIORNI. PER VIVERE UNA VITA INTERA. PER TROVARE IL PRIMO AMORE. PER DIVENTARE UNA LEGGENDA

L'AUTORE: DAVID SAFIER è uno degli scrittori più amati in Germania, autore di bestseller internazionali da milioni copie. Autore ironico e intelligente, Safier volta pagina con questo nuovo romanzo, dedicato alle sue radici ebraiche, che in Germania ha venduto 75.000 copie.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...