sabato 24 maggio 2014

Blog Walking #9


Buona sera entucci ecco la nona puntata della rubrica Blog Walking con cadenza bisettimanale. Questa rubrica nasce sul nostro blog con l'intento di far conoscere ha voi che ci seguite i nostri vicini attraverso una piccola intervista dove ci parleranno del loro blog e dei loro hobby l'ospite di questa settimana e la cara Miriam direttrice del blog Leggere è Magia


- Ciao Miriam benvenuta nel mio piccolo angolino segreto, ti va di farti conoscere dai nostri lettori parlandoci un po’ di te e dei tuoi hobby?

Ciao a tutti e grazie per l’ospitalità. Sono una divoratrice di libri, fra tutte le definizioni possibili questa è quella che meglio mi si addice. Leggo sempre e ovunque al punto che è praticamente impossibile avvistarmi senza un libro in mano!  A parte questo, amo scrivere, vesto sempre di nero, adoro la musica dark e l’heavy metal e credo nella magia delle piccole cose.

- Hai un blog molto carino ti va di raccontarci come è nato il tuo?

Leggere è magia è nato come blog personale. L’intento iniziale era quello di parlare della mia attività di scrittrice e dei miei libri. Nel frattempo mi dedicavo alle recensioni collaborando con altri blog, forum e web magazine. Quando ho deciso di rendermi autonoma e di proseguire con le recensioni in maniera indipendente, ho pensato di utilizzare lo spazio virtuale di cui già disponevo anziché crearne uno nuovo, così ho aperto il blog anche ai libri altrui. Devo dire che è una scelta di cui sono molto soddisfatta perché adesso sono in buona compagnia. 

- Che cos’è per te il tuo blog?

È un po’ come la mia stanza con un valore aggiunto: uno spazio in cui mi sento a mio agio e in cui mi piace sostare ma nel quale sono liberamente ammesse anche altre persone che condividono l’amore per la lettura, cosicché sono possibili nuovi incontri e scambi di idee.

- Quali sono gli argomenti che affronti?

Parlo di libri di qualsiasi genere e, di tanto in tanto, intervisto gli autori. La lettura è il fulcro intorno a cui ruota il blog.

- Se ti dessero la possibilità di scegliere in quale ambientazione letteraria  vivere quale sceglieresti?

Il paese delle meraviglie.

- Nel campo editoriale ci sono diversi generi di lettura, (fantasy, classici, Triller, Young Adult, ecc ecc) Quali sono i  generi che apprezzi di più?

Apprezzo i libri di qualità a prescindere dal genere. Leggo di tutto senza pregiudizi, tuttavia ho una certa predilezione per urban fantasy e horror.

- Se dovessi affrontare un lungo viaggio e avresti a tua disposizione 3 scelte quali libri porteresti con te?

La torre nera di Stephen King
Nessun Dove di Neil Gaiman
1984 di George Orwell

- Collabori Con Qualche Casa Editrice? Se sì ti trovi bene a collaborare con loro?

Collaboro con diverse Case Editrici e sono sempre aperta a nuove collaborazioni, l’unica condizione è che si tratti di editori non a pagamento. Finora la mia esperienza è stata entusiasmante, ho avuto  modo di leggere e recensire anche in anteprima tantissimi libri e di interagire con persone splendide. Ho inoltre ricevuto attestazioni di fiducia e stima che mi incoraggiano molto ad andare avanti senza mai essere limitata nella libertà di espressione.

- Ti è mai venuto in mente di scrivere e pubblicare un tuo racconto?

Ho pubblicato qualche romanzo e diversi racconti. ^-^

- Quanti libri, in media riesci a leggere al mese? Io, dipende dall'umore. Pensa che alle volte non riesco a finirlo e me lo trascino per due o tre mesi di fila. A te è mai capitato?

Minimo una decina. Naturalmente ci sono libri che divoro e libri che termino a fatica, ma questo non influisce sulla media perché se becco un libro che non mi piace intervallo la lettura con qualcosa di più avvincente.

- Tra tutti i libri che hai letto qual è il tuo preferito?

La torre nera di Stephen King. In realtà è una saga composta da 7 volumi. 

- C'è un libro che rileggi ogni anno?

Non amo molto rileggere i libri che ho già letto, mi sembra di rubare tempo a nuove letture. Di tanto in tanto però mi piace rispolverare qualche titolo di King, il mio autore preferito.

- Cosa stai leggendo in questo momento?

Lupo cattivo di Nele Neuhaus.

- Vuoi darci qualche anticipazione?

È un thriller dalle tinte forti, si parla di abuso sui minori. Non ho ancora letto abbastanza da farmi un’idea precisa ma, per il momento, mi sta piacendo molto. È il classico romanzo che ti inchioda alla pagina perché vuoi sapere chi è il colpevole e come va a finire. 

- Il tuo personaggio preferito?

Roland Deschain.

- Preferisci i libri Cartacei ho quelli in ebook?

Cartacei forever.

- In questo periodo il boom degli ebook ha messo un po’ da parte i libri cartacei, secondo te in futuro potrebbero sparire? E se sparissero che fine farebbe l’editoria secondo te?

Purtroppo penso che i libri cartacei siano destinati all’estinzione. È un’idea che mi mette i brividi, ma ho la netta sensazione che stiamo marciando in questa direzione. Prevedo che di qui a qualche anno saranno solo cimeli per collezionisti o vecchi nostalgici. L’avvento dell’editoria elettronica, unitamente all’affermarsi del fenomeno del selfpublishing, inevitabilmente sta cambiando l’editoria. Non credo tuttavia che gli ebook ne decreteranno la fine, renderanno solo indispensabile un cambiamento nel modo di farla e di intenderla, il che potrebbe rivelarsi anche un bene da un certo punto di vista. 

- C’è mai stato un libro che ti ha fatto piangere? Se la tua risposta e si ti va di raccontarci questo episodio?

Mi capita spesso di commuovermi fino alle lacrime leggendo. Un libro che mi ha fatto piangere tantissimo è stato Lo strano mondo di Alex Woods. Affronta un tema toccante come quello dell’eutanasia. Ricordo che la lettura delle ultime pagine è stata dura, dovevo fermarmi spesso per riprendere fiato. Un romanzo da non perdere! 

- Ti è mai capitato di fare un sogno inerente ad un libro che hai letto? Ti va Di Raccontarcelo?

Penso di no, non ricordo niente del genere. Tutto ciò che scrivo però ha origine dai miei sogni. I personaggi soprattutto li “conosco” così, vengono a trovarmi in sogno e mi chiedono di essere raccontati.

- Presti un libro con piacere?

Assolutamente no. Sono gelosissima dei miei libri e ne ho una cura maniacale. Se un libro dovesse tornarmi indietro sgualcito o con gli angoli delle pagine piegati potrei sentirmi male! 

- Ti lasci influenzare dalla copertina quando ne acquisti uno?

No, leggo subito la quarta di copertina. Compro solo se la trama mi attira.

- Ti piace ascoltare o associare qualche musica mentre sei immersa nella lettura?

No, quando leggo prediligo il silenzio assoluto. 

- Il libro della tua infanzia al quale sei maggiormente legata e che leggeresti hai tuoi figli?

Il meraviglioso mago di Oz, semplicemente perfetto!

- E per concludere ti ringrazio per avermi dedicato un pò del tuo tempo e per essere stata mia ospite parlandoci un pò di te, del tuo blog e dei tuoi hobby libreschi ^_^  spero ti sia divertita in mia compagnia e che tornerai a trovarci in bocca al lupo per il futuro :D

Grazie a te, è stato un piacere! Tornerò di sicuro a trovarvi. Anche se commento poco, sono un’assidua lettrice di blog letterari.  

e questa era Miriam vi ricordo che potrete continuare a seguirla sul suo blog Leggere è Magia adesso non mi rimane che augurarvi un buon fine settimana  alla prossima con la rubrica Blog Wolking e la protagonista sarà Miriam Rizzo del blog Le passioni di Brully



1 commento:

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...