martedì 10 settembre 2013

Stefano Sacchini, Bagliori nella mente (Recensione)

Titolo: Bagliori nella mente
Pagine: 17
Casa Editrice: La Mela Avvelenata

Trama: Cosa sarebbe successo se l’impero bizantino avesse vinto le guerre contro persiani e arabi? La Grande Guerra, tanto attesa negli anni della mia fanciullezza, infine giunse. Da secoli storici, filosofi e oracoli concordavano che un giorno l’imperatore di Bisanzio, paladino d’Occidente e della Cristianità, signore d’Europa e Africa, avrebbe affrontato in campo aperto il Celeste Impero. E così fu!


Autore dalla fantasia impetuosa e affascinante, Stefano Sacchini crea qualcosa di innovativo, di unico.

In poche pagine riesce a raccontare una storia che, nonostante non sia affatto allegra - la guerra è il tema principale - ammalia comunque il lettore, trasportandolo in un'atmosfera quasi primordiale.

Il protagonista del racconto, in una sorta di monologo, ci racconta le sue speranze, le sue paure e quegli eventi che lo hanno segnato irrimediabilmente.

Solitamente non amo i racconti che parlano di guerre, ma Stefano Sacchini, con la sua grande fantasia e capacità, ha fatto si che io cambiassi idea.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...