lunedì 15 luglio 2013

Il Pentolino di Pandora, di Roberto Iovìno (Recensione)


Pagine: 376
Prezzo: 15,00 euro
Casa Editrice: Linee Infinite

Trama: Come un paziente archeologo, l'autore esplora l'animo umano in tutte le sue molteplici sfaccettature, dando una propria originale interpretazione che spazia dal noir al comico in questa raccolta di racconti che è un discorrere interattivo e un invio di messaggi subliminali di piccola saggezza, in un andirivieni di emozioni forti e sensazioni che lasciano il lettore sconcerto.

A cinquantotto anni suonati, un eterno bambino irriverente, nascosto in un involucro di cento chilogrammi di energia metabolizzata dalla buona tavola, si rivela con l'entusiasmo di una curiosa serva di corte per questo primo lavoro, con un modo di raccontare e di raccontarsi con ironia; grazie alla sua attenta osservazione del quotidiano, infatti, riesce a conciliare il vivere tecnologico con la tradizione e ad esaltare il ridicolo e il tragico utilizzandoli  alla bisogna come monito per la sopravvivenza quotidiana e per la seria analisi introspettiva.

In questa collana di racconti, l'azione si svolge attraverso ambientazioni fra le più disparate e fantasiose, in un turbinio di vibranti emozioni stemperate dall'ilarità e da una goliardia di fondo che parte da lontano, con finali a sorpresa e colpi di scena. Le storie, sono raccontate col proposito di accendere interruttori nascosti, svegliare coscienze e porre l'accento su comportamenti anomali e palesi fobie. I personaggi, infine, gente comune che vive ed agisce in un altalenante incedere, a volte carico di pathos e in altre tendenti alla gag, pur non  risultando mai grotteschi e sempre ricchi di autentica umanità, grazie alla straboccante malcelata "napoletanità" dell'autore, sembrano uscita dalla penna di un cronista pazzo o di un aspirante suicida.



Per prima cosa mi sento in dovere di ringraziare la casa editrice linee infinite per avermi dato la possibilità di recensire questo splendido libro quindi grazie di cuore, e adesso passiamo alla recensione, il pentolino di Pandora è una raccolta di racconti di vario genere che spaziano dall'amore all'inspiegabile, dai misteri all'odio, divisi tutti in atti che comprendono all'incirca tre, quattro o cinque racconti. Racconti che trattano argomenti seri, argomenti di cui si discute ogni giorno e che spesso alcuni vivono di persona, alleggeriti però dal sarcasmo dell'autore per rendere la lettura piacevole e alcune volte divertente.

Il finale di ogni singolo racconto ti lascia sempre spiazzato perché non è mai quello che uno si aspetta. Alcuni sono divertenti come nel racconto " Al 15 di Wortinghton Road", dove all'esorcista Sam capiterà un esorcismo un po' fuori dal comune.

Altri finali invece sono tristi e i racconti davvero toccanti, come per il racconto "Il mio amico Francesco", ambientato a Roma nel 1986. Storia di un'amicizia e di un padre ricco e spietato che non ha né un cuore e né una coscienza nemmeno davanti ai sentimenti del giovane figlio e, anzi ne diventa il suo assassino.

Un altro finale toccante è quello di "Hamadi", storia di emigrato che fugge dalla sua terra. Una terra ormai in fiamme. Hamadi parte con altri come lui che cercano un futuro migliore altrove e con lui c'è il suo amico Mohamed che mai riuscirà a integrarsi con la nuova cultura occidentale, a differenza del suo amico Hamadi che invece si creerà una famiglia e un futuro nel nuovo mondo. Felice e realizzato la sua vita però finisce in uno scoppio, in una misera scintilla. Un finale triste e mai tanto vero.

Un libro quello di Roberto Iovìno che è assolutamente da leggere perché ogni racconto ti sa catturare e ti tiene incollato fino alla fine.

Un pentolino da scoperchiare senza paura e da non richiudere, lasciando che le parole dell'autore si sprigionino e ci avvolgano in un tripudio di emozioni e sorrisi.

3 commenti:

  1. bellissima recensione tesoro non è il mio genere ma mi hai incuriosito ^_^

    RispondiElimina
  2. anche il genere non è il mio, ma l'ho letto con piacere ^_^

    RispondiElimina
  3. mi associo.. non è il mio genere ^_^
    ma la recensione mi piace tanto!

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...