giovedì 25 luglio 2013

I Quattro Elementi, Alexia Bianchini (Recensione)


Per questo breve libricino si ringraziano le amiche della mela avvelenata per averci inviato una copia  da recensire per voi

Il demiurgo Ra, trae dal proprio seme la creazione: masturbandosi, mette al mondo una coppia, il dio Shu, il Secco, e la  dea Tefnut, l’Umida. Dalla loro unione nasce una seconda coppia: il Cielo, Nut, e la Terra, Geb, rispettivamente una donna e un uomo. La lite fra Nut e Ra fu devastante. L’elemento Cielo lasciò l’Egitto, abbandonandolo nel caos. Solo il sacrificio degli elementi rimasti, tramutati in felini per riportare equilibrio, non incrinò il decorso del Grande Impero Egiziano lungo i territori del nord e oltreoceano.

Con queste parole la scrittrice Alexia Bianchini inizia il suo racconto intitolato I Quattro Elementi. Un racconto a mio avviso straordinario, che secondo me meritava più di 20 pagine e la storia di un impero, un grande impero che io tra virgolete adoro e l'impero egiziano, faraoni, dei, battaglie, amori tutto cio che amo.


Ci ritroviamo nell'anno Alessandrino (1600) , dove all'epoca i Faraoni regnavano sull'egitto e le divinità sui faraoni in questo breve racconto troviamo la storia della dea Tefnut e del suo sposo Shu, dalla loro unione nascono i suoi 2 adorati figli Geb il dio della terra e Nut la dea del cielo. Tempo addietro a causa di una brutta litigata avuta tra Nut e il Dio Ra, La dea del cielo scappa cosi facendo i suoi familiari vengono privati dai loro poteri e tramutati in felini. Aspettando il giorno che la loro adorata figlia si riunsca a loro liberandoli da questa prigionia.

Erano secoli che attendevano il ritorno del quarto elemento, cacciata da Ra dopo una lite furibonda che aveva offuscato i cieli per mesi, mettendo tutto l’Egitto in ginocchio.

Il racconto è molto carino la storia mi ha letteralmente rapita finito di leggere in un quarto d'ora piu o meno. La scrittrice ha saputo rapirmi sin da subito la storia è originale, Dei reincarnati in animali stupendo *__* esso racchiude tutto ciò che raffigurava l'egitto a quei tempi, magia, maledizioni, battaglie tutto. Lo stile mi piace un sacco è semplice, è scorrevole, la scrittrice riesce a catapultarti nel suo mondo anche con pochissime pagine rendendoti partecipe di ciò che accade ai vari personaggi del racconto, paura, timore anche un pò di agitazione davvero bello peccato che è durato poco XD

Consigliato a chi ha voglia di staccarsi 10 minuti dalla rutin giornaliera e perdersi in una storia antica e ricca di mistero.

3 commenti:

  1. Ma che bella storia originale che trascina nel passato,,,affascinante davvero!Complimenti per la scelta!

    RispondiElimina
  2. Bella recensione e bel racconto :D

    RispondiElimina
  3. Grazie ragazze peccato che sia durato poco

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...