sabato 11 maggio 2013

Blog Wolking #7



Buon Giorno entucci belli è arrivato il momento della 21° tappa del Book Blogger Hunt all'interno della rubrica Blog Walking. Prima di iniziare vi reindirizzo al post introduttivo dove vi spiego nei dettagli di cosa si tratta e su cosa si basa quest'iniziativa  Qui ^_^ La precedente tappa si è svolta nel blog Reading at Five o'clock dove l'ospite d'onore ero io, per leggere la mia intervisa cliccate sul bannerino posto qui in basso vi reindirizzera direttamente al post principale ^_^


Ma adesso passiamo alla mia ospite d'onore c'è qui con me la dolcissima Alice Del blog



- Ciao Alice benvenuta nel mio piccolo angolino segreto, ti va di farti conoscere dai nostri lettori parlandoci un pò di te e dei tuoi hobby?

Grazie mille Arwen, è un piacere essere qui! Ehm.... ecco, quando si tratta di presentazioni non sono mai troppo brava, ma ci provo lo stesso! Mi chiamo Alice, navigo verso i diciannove anni e mi piace pensarmi un po' come una Amèlie Poulain (dal film Il Favoloso Mondo di Amélie, uno dei miei preferiti), una ragazza che trae la felicità dai piccoli piaceri della vita e che cerca, per quanto le è possibile, di portarla anche nella vita degli altri. E visto che sento questa affinità tra noi due, perchè non presentarmi come lei nel film? :D

Ad Alice piace: stare in casa con una coperta, una tazza d'orzo e un libro quando fuori imperversa la pioggia o la neve, ascoltare musica mentre cammina per strada come se fosse la sua colonna sonora, i paesaggi vagamente medievali e con un alone di magia, ridere di cuore e ricevere abbracci :3.

Ad Alice non piace: l'insensibilità nei confronti dei sentimenti altrui, l'odore della colla vinilica, svegliarsi il sabato mattina per andare a scuola, scattare foto sfocate di istanti che non si possono immortalare di nuovo, guardare film doppiati male.

- Come è nato il tuo blog e il suo nome? 

Stargazer's Tides è nato perchè volevo uno spazio dove poter condividere i miei interessi e tutto ciò che mi piaceva. Al momento della sua creazione, più di un anno fa, avevo ancora le idee un po' confuse su come gestirlo, ma adesso direi che si sta delineando meglio (anche se lo sto trascurando un po', sob). Essendo una lettrice incallita ho deciso di dare più spazio ai libri rispetto al resto, mantenendo però anche le varie rubriche che trattano altri temi. Sono piuttosto soddisfatta di com'è adesso, e spero che migliori ancora di più in futuro! Per quanto riguarda il nome, l'ispirazione è venuta da due canzoni, "Tides of Time" degli Epica e "Stargazers" dei Nightwish. "Stargazer's Tides" significa "le maree del sognatore", e fa riferimento sia al fatto che la mia testolina fra le nuvole è piena di mille pensieri che vanno e vengono come la marea sia alle stelle (stargazer), che mi affascinano da sempre. Mi piace ancora tantissimo come quando l'ho creato e non credo lo cambierò mai.

- Quanti libri leggi in media al mese? Io dipende dal umore al massimo sono riuscita a leggerne quattro.

Per quanto mi riguarda non dipende tanto dall'umore quanto dal tempo a disposizione. Ci sono periodi in cui fra la scuola e gi altri impegni dormo quattro ore per notte, quindi figurati se ho il tempo di leggere. Di solito in estate sono nella mia forma migliore.... riesco a macinare libri con un ritmo di uno ogni 2/3 giorni, quindi circa 11 al mese. Mi spalmo sulle mattonelle della mia stanza con un bicchiere di the freddo accanto e dico bye bye al mondo. Quando sono al mare tra la sabbia e la paura di bagnare le pagine finisce sempre che il libro rimane al sicuro nella borsa ;)

- Ti è mai venuto in mente di scrivere un libro?

Eheh, non sai quante volte. Sul computer ho una cartella apposita piena zeppa di bozze e capitoli iniziati con entusiasmo e poi lasciati a loro stessi. Ci saranno almeno una decina di storie diverse! Adesso è da qualche anno che nella mia testa ha preso vita una trama che, sono sicura, è LA trama. Il problema è che ogni volta che provo a metterla per iscritto mi sembra di banalizzarla o di non renderle giustizia e la cosa è davvero frustrante. Anyway, non mi dò per vinta e confido nella maturazione delle mie doti (?) di scrittrice. Un giorno spero tanto di riuscire a farne un romanzo, è un sogno che ho fin da quando ero bambina :) 

- Il tuo genere musicale preferito?

Da tre anni a questa parte, symphonic metal. E' una grande, grandissima parte di me. Con la scoperta di questo genere musicale mi sono avvicinata alla buona musica e ho iniziato a prendere lezioni di canto, cosa che sono felicissima di aver fatto. Poi i miei ascolti sono molto variegati, ma niente mi trasmette così tanto come il symphonic.

- Ho visto che come sottotitolo del tuo blog hai citato un verso della song Pharao Sails To Orion dei Nightwish che tradotta in italiano significa “Un antico cammino stellare per fondersi con le stelle” cosa significa per te questa frase? 

Come avrai intuito dalle mie risposte precedenti i Nightwish sono tra i miei gruppi preferiti, e in particolare quella canzone è una delle loro che ho ascoltato di più in assoluto perchè mi piace da impazzire. Ho scelto la citazione "an ancient starwalk to merge into the stars" per ricollegarmi al termine "stargazers" e perchè trovo esprima bene il concetto stesso di sognatore, una persona con solo la punta di un piede appena poggiata per terra e tutto il resto proiettato verso l'infinito del cielo. Poi, come ho detto prima, le stelle esercitano un fascino particolare su di me (scommetto che non si vede, noooo XD)

- Ho notato che hai dato quattro stelline e mezzo al libro Il Fantasma Dell’Opera, cosa ti ha maggiormente colpito del romanzo di Lerux? Io ho visto il film e me ne sono innamorata te lo hai visto?

Oh, l'ho adorato, letteralmente! Non mi aspettavo una storia così moderna e coinvolgente, per di più con un tocco di (apparente) paranormal assolutamente inedito per il periodo in cui è stato scritto. Ho apprezzato tantissimo anche l'approfondimento psicologico dei personaggi, in particolare del fantasma. La sua storia mi ha spezzato il cuore :'( IL FIIIIIIIIIIIIIIILM! ADOOOOOOOORO!!! *si ricompone* L'avrò visto un centinaio di volte e lo conosco praticamente a memoria, comprese le parti cantante di Christine che naturalmente mi sono studiata per bene. Manca solo che faccia un altarino al dvd e siamo a posto :D

- Tra tutti i libri che hai letto qual è il tuo preferito?

Questa è una domanda a cui non so mai rispondere, perchè ho letto tanti libri bellissimi ed è davvero difficile eleggerne uno a "preferito". Mi riesce più facile nominare i miei scrittori preferiti..... Stephen King, Agatha Christie, Jonathan Coe, John Green, Katie McGarry...... ma anche qui la selezione si fa ardua. Per questa volta passo!

- Se dovessi affrontare un lungo viaggio e avresti a disposizione solo quattro scelte letterarie da portare con te, quali libri sceglieresti?

Ma dei libri che sono nella mia to-be-read list, naturalmente! Per un lungo viaggio mi ispira moltissimo Tortuga di Valerio Evangelisti, che dovrebbe essere avventuroso al punto giusto. Poi porterei con me "Giro del mondo in 80 giorni" di Verne per ovvi motivi e qualcosa in inglese per tenermi in esercizio, magari un bello steampunk (love ♥). Infine metterei in valigia il mattoncino delle Cronache di Narnia, giusto per non rischiare di non avere più niente da leggere. E visto che posso portare solo 4 libri, acquisterei sul posto (in aeroporto, o dovunque mi trovi) una raccolta di poesie da sfogliare di tanto in tanto :)

- In questo periodo il boom degli ebook ha messo un po’ da parte i libri cartacei, secondo te in futuro potrebbero sparire? E se sparissero che fine farebbe l’editoria?

Non riesco ad immaginare un futuro senza libri cartacei. Grigiore e tristezza regnerebbero in questo tragico scenario *posa melodrammatica* Secondo me, anche se con gli anni probabilmente gli e-book prenderanno sempre più piede, i cartacei non spariranno mai del tutto. Sono rimasta sorpresa nel constatare che nonostante il periodo di magra ci sono ancora tantissime persone che vanno in libreria, e questo credo dia da pensare. Inoltre ultimamente sempre più case editrici si sonno mosse per offrire prezzi ribassati (non dovrei fare pubblicità, ma in questo caso mi sento quasi in dovere: la Newton Compton e la sua collana Live a 0.99€.), il che di sicuro ha incentivato chi già prima era un affezionato dei cartacei a continuare su questa strada e a fare uso solo saltuariamente - o affatto - degli ebook. Preciso, lungi da me demonizzare il formato elettronico, ma la carta a mio parere è insostituibile :D

- Quando acquisti un libro ti lasci influenzare dalla copertina?

La copertina di sicuro influenza moltissimo il mio acquisto. Non credo comprerei mai un libro con una copertina brutta, perchè quest'ultima non mi farebbe nemmeno venire voglia di prenderlo in mano e leggerne la trama. Poi è anche vero che spesso e volentieri copertine meravigliose si rivelano mooooooolto ingannatrici riguardo al contenuto in realtà un po'.....ehm.....povero (insomma, 'nacagata. Ops!). Alla fine è questione di fortuna ;)

- Nel mondo ci sono diversi generi di lettura, (fantasy, classici, Triller, Young Adult, ecc ecc) Quali sono i quattro generi che aprezzi di più?

In ordine random: steampunk, young adult, giallo, fantasy (e urban fantasy.... ma penso sia compreso). E' stata dura sceglierne solo quattro perchè i miei gusti letterari sono molto vari e passo da un estremo all'altro nel giro di giorni, ma pensandoci bene su e facendo qualche calcolo *Santo Anobii che tiene la mia contabilità libresca XD* i generi sopracitati sono quelli che apprezzo di più. 

- C’è un libro che rileggi ogni anno?

Non ho l'abitudine di rileggere i libri, mi sarà capitato di farlo giusto un paio di volte. Rileggo spesso i manga, quelli sì. I primi quattro volumi di Nana ormai sono consumati..... dovrei decidermi ad acquistare il quinto :P

- Ti è mai capitato di fare un sogno inerente ad un libro che hai letto? Ti va Di Raccontarcelo?

Ne ho uno fresco fresco di qualche notte fa :D Quel giorno avevo iniziato Il Trono di Spade, e nel sogno mi trovavo sulle sponde di un lago. Indossavo un vestito verde lungo tipo medievale, capelli sciolti con diadema sulla fronte e pugnale legato in vita. Ero con dei cavalieri in armatura che erano sistemati su una piattaforma di legno e uno di loro suonava l'ukulele (?!), quando all'improvviso sono arrivati dei tipi poco raccomandabili vestiti di nero che hanno puntato dritto verso di me. Io ero terrorizzata e non sapevo cosa fare, ma accanto a me è comparsa Daenerys e mi ha messo in mano un uovo di drago in miniatura. Io l'ho guardata come per dire "Cosa caspita me ne faccio?" e lei mi ha suggerito di inghiottirlo. Ho obbedito e attorno al mio corpo è apparso una specie di alone azzurrino. Mi sono vista arrivare la spada di uno dei tipacci in nero dritta nella pancia, ma l'alone l'ha deviata facendola volare via. Sentendomi molto badass mi sono messa a combattere con mosse di kung fu. Poi purtroppo mi sono svegliata ç___ç

- E per concludere ti ringrazio per avermi dedicato un pò del tuo tempo e per essere stata mia ospite parlandoci un pò di te del tuo blog e dei tuoi hobby libreschi ^_^  spero ti sia divertita in mia compagnia e che tornerai a trovarmi :D

Grazie a te, cara Arwen! Mi sono divertita moltissimo e tornerò senz'altro a trovarti :)

Arwen e Alice

E dopo questa bellissima intervista adesso tocca a voi siete riuscita ad individuare il mio numero fortunato ^_^  se la vostra risposta e si allora annotatelo perchè vi servirà per partecipare al mega Giveawey finale dove in palio ci sono dei bellissimi premi libreschi :D

9 commenti:

  1. Bella intervista, anche io ho notato che le persone continuano ad entrare nelle librerie! O è solo una coincidenza ma, ogni volta che vado nella mia libreria di fiducia per comprare un cartaceo, ci sono sempre 2/3 persone all'interno! Non saranno molte ma di questi tempi c'è pochissima gente che legge! Io non potrei farne a meno, sono contenta che ci siano altre persone come me perchè, come hai detto tu, un mondo senza libri (cartacei) sarebbe veramente triste!

    RispondiElimina
  2. Bellissima intervista! Io de Il fantasma dell'opera ho visto solo una rappresentazione teatrale in francese fatta benissimo!!!!!

    RispondiElimina
  3. Il mio incubo più grande è che le librerie un giorno scompaiano. Piuttosto che farle chiudere, le comprerei io! Visto che ci sono, faccio un appello: ANDATE NELLE LIBRERIE, comprate un buon libro e, anziché starvene seduti al pc senza fare niente, LEGGETE! Continuo a chiedermi come la gente resista al richiamo della lettura. E ogni volta che non trovo una risposta mi dico "non sanno quello che si perdono". Comunque, io non leggo manga. Una cosa che faccio tutti i giorni (sì, tutti i giorni) è prendere un libro e rileggerne i passi che mi sono piaciuti di più. Ormai non posso più farne a meno, è diventata una mania: scelgo un titolo, mi siedo e comincio a leggere. Capita però che, senza accorgermene mi rilegga quasi metà del romanzo. Mi ricordo che qualche mese fa avevo preso da una mensola "Chi è Mara Dyer" e avevo iniziato a sfogliarlo, in cerca di una parte precisa. Era circa a metà, quindi ho cominciato a leggerla, ma mi sono fatta prendere dalla storia come se fosse la prima volta che la leggevo e sono arrivata fino all'ultima pagina. E con questo mi viene in mente di nuovo quella domanda di prima: come fa la gente a non amare la lettura?

    RispondiElimina
  4. Grazie ancora per l'intervista Arwen ^___^
    (però... quel banner non si può vedere! L'avevo fatto secoli fa, quando ancora per me la grafica era una sconosciuta. Potresti sostituirlo con l'header che ho adesso perfavore? Grazie :P)

    RispondiElimina
  5. Un'intervista davvero divertente! Mi è piaciuta molto!^^ c'è stata una parte in particolare che mi ha fatto sorridere, ovvero il sogno di Alice! Ahah, decisamente pieno di azione! :D allora non sono l'unica che, dopo aver letto un libro, fa sei sogni pazzeschi e assurdi al riguardo! ;) non ti racconto i miei, perchè mi prenderesti per pazza!XD

    RispondiElimina
  6. Intervista davvero riuscita. Il blog è molto bello e originale. :)

    RispondiElimina
  7. Che bel blog e che bella intervista! Troppo carina la domanda sul sogno =D Anche a me capita spesso fare sogni mescolati a scenari libreschi con me in mezzo intenta ad interagire con i personaggi. Forse perché l'ultimo pensiero prima di addormentarmi è legato ad un libro, dato che la sera prima di dormire leggo sempre qualcosa. Quello che mi dispiace è che la mattina, nel giro di poco tempo, il ricordo del sogno svanisce troppo velocemente :( Forse dovrei iniziare a scriverli appena mi sveglio... =)

    RispondiElimina
  8. Davvero bella bella bella questa intervista...condividiamo la passione per lo stesso genere di musica, anche se personalmente sono più una fan degli HIM che non dei Nightwish...che insieme ai Whitin Temptation sono davvero i 3 gruppi finnici migliori del genere ;)

    RispondiElimina
  9. Ringrazio tutti voi per i comlimenti fatti al mio blog mi fa molto piacere che vi piaccia il mio piccolo angolino segreto spero tornerete a trovarmi ^_^

    @Soraio io ho visto il musicol e sono rimasta a bocca aperta specialmente quando ho scoperto chi interpreta il fantasma Gerard Butler e da urlo <3 <3

    @Foreigner anche io farei lo stesso odio gli ebook per me un libro se non é cartaceo non è un libro

    @Aileenkim anche io adoro gli HIM Vile Valo e un grande e molto presto saranno i protagonisti della rubrica Love Songs ^_^


    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...